Arte

La transizione energetica fotografata da Terna

L'arte come strumento per lo sviluppo culturale del Paese e per la promozione dei nuovi talenti

La transizione energetica fotografata da Terna

Ascolta ora: "La transizione energetica fotografata da Terna"

La transizione energetica fotografata da Terna

00:00 / 00:00
100 %

L'arte come strumento per lo sviluppo culturale del Paese e per la promozione dei nuovi talenti: questo è l'obiettivo del «Premio Driving Energy 2023 Fotografia Contemporanea», realizzato da Terna, che culminerà con una mostra gratuita a Palazzo delle Esposizioni di Roma, dal 26 settembre al 15 ottobre. Il concorso, anche quest'anno, ha ottenuto la Medaglia del Presidente della Repubblica.

Il Premio è curato da Marco Delogu, presidente dell'Azienda Speciale Palaexpo, e i fotografi candidati hanno tempo fino al 30 giugno per consegnare la loro interpretazione del tema di quest'anno: «Elogio dell'equilibrio». Questo è anche uno dei cardini della mission di Terna, impegnata a garantire, attraverso l'attività del dispacciamento, l'equilibrio tra energia prodotta e consumata, permettendo al sistema elettrico il migliore funzionamento per abilitare la transizione energetica.

Il 26 settembre ci sarà la proclamazione del vincitore di ogni categoria: Senior (dai 31 anni in su, premio di 15mila euro), Giovane (fino a 30 anni, premio di 5mila euro), Amatori (per i partecipanti non professionisti o autori, premio di 5mila euro), Menzione Accademia (per gli studenti degli istituti di alta formazione del settore fotografico, premio di 2mila euro), Opera più votata da Terna (premio di 2mila euro). Le opere dei vincitori di ogni categoria saranno pubblicate nel volume fotografico Driving Energy, catalogo ufficiale dell'esposizione. Per partecipare, il regolamento completo, le modalità di iscrizione e tutte le informazioni sono disponibili sul sito premiodrivingenergy.terna.it.

A presiedere la giuria è stata chiamata Lorenza Bravetta, consulente nel campo della fotografia e curatrice del settore Fotografia, cinema e nuovi media presso La Triennale di Milano. Con lei in giuria ci sono: Maria Alicata, docente e curatrice; Diane Dufour, editrice e curatrice; Andrea Purgatori, giornalista e autore televisivo; Francesco Zanot, curatore e docente; Massimiliano Paolucci, direttore Relazioni Esterne, Affari Istituzionali e Sostenibilità di Terna. A coadiuvare i lavori della giuria, oltre al curatore, c'è il Comitato di Presidenza, composto da Igor De Biasio e Giuseppina Di Foggia, rispettivamente Presidente e Amministratore Delegato di Terna.

Tra le novità introdotte dal «Premio Driving Energy 2023 Fotografia Contemporanea» c'è l'istituzione del Comitato d'Onore, nato con l'obiettivo di creare un ideale passaggio di testimone tra i vincitori della scorsa edizione e il fotografo che si aggiudicherà la nuova Menzione Accademia. Del Comitato fanno parte gli artisti che hanno ottenuto un riconoscimento nell'edizione del 2022: Paolo Ventura, premio Senior; Gaia Renis, premio Giovane; Mohamed Keita, Menzione Speciale Normalità contemporanea; Eva Frapiccini, Menzione Speciale Circolarità. Corsi e ricorsi; Andrea Botto, Menzione per l'Opera più votata da Terna.

Commenti