Boiler e riscaldamento? Cosa fare per rispettare l'ambiente

Dalle pompe di calore agli scalda-acqua di nuova generazione, sono molte le agevolazioni per chi passa ad un'economia che rispetta l'ambiente: ecco anche i risparmi per il portafoglio

Boiler e riscaldamento? Cosa fare per rispettare l'ambiente

Per agevolare la transizione energetica bisogna partire dal quotidiano, ovviamente: adesso che la stagione invernale avanza, per ridurre i consumi di gas e metano, altamente inquinanti, il riscaldamento delle abitazioni può essere sostituito dalle pompe di calore.

La riduzione di CO2

È questa la via tracciata per ridurre l'immissione delle sostanze inquinanti a favore di un ambiente più sostenibile. Come può dire qualsiasi tecnico, gli impianti a pompa di calore riducono molto meno l'emissione di CO2 perché utilizzano il calore dell'aria esterna. I parametri utilizzati per misurate l'efficienza di riscaldamento sono il COP (coefficiente di prestazione) e l'EER (rapporto di efficenza energetica), in quest'ultimo caso per misurare la funzione di raffreddamento. "Un climatizzatore con valori di EER e COP uguali a 4 produrrà quattro unità di energia termica per ogni unità di energia elettrica prelevata dalla rete, in quanto le altre tre unità vengono dal prelievo di calore dall’ambiente esterno", dicono gli esperti. Il risparmio energetico, quindi, è assicurato.

Climatizzatore come integrazione della caldaia

Chi ha la fortuna di possedere una caldaia autonoma, il climatizzatore inverter può sostitutire in larga parte il funzionamento della calda quando arrivano i primi freddi mentre si possono abbinare i due impianti per ridurre i consumi e velocizzare il riscaldamento di un ambiente (certamente più veloce con il clima). In realtà, un condomio può risparmiare anche con il riscaldamento centralizzato grazie alla programmazione dell'accesione dell'impianto. Con l'autonomo, invece, si può anche (per quelli dotati) regolare il termostato in modo tale che, raggiunta la temperatura prescelta, la caldaia smetta di funzionare. Non vivendo ai poli, la temperatura consigliata d'inverno per un ambiente è intorno ai 21/21,5 gradi.

Cosa cambia con il boiler

Discorso simile anche per l'acqua calda: per ridurre i consumi e risparmiare sulla bolletta fino al 75%, si può installare uno scalda acqua a pompa di calore. Anche se gli impianti hanno un costo elevato, con il tempo il recupero della somma spesa è pressoché certo. Di base, l'agevolazione è intorno al 65% mentre con il Superbonus si ha il recupero totale delle spese effettuare. Come scrive Repubblica, poi, se c0'è l'abbinamento con un impianto fotovoltaico, il vantaggio in termini ambientali è sicuramente ancora più forte oltre al risparmio in bolletta di cui abbiamo parlato

Le agevolazioni entro il 2021

Fino al 31 dicembre, chi sceglierà un impianto a pompa di calore al di fuori del Superbonus potrà ottenere anche uno sconto sulla fattura. L'agevolazione del 65%, infatti, riguarda la sostituzione dei vecchi impianti mentre, chi compra un climatizzatore nuovo, lo sconto sarà del 50% perché la nuova installazione rientra tra gli interventi di ristrutturazione: in questo caso si può sfruttare anche il "bonus mobili" anche se è destinato a sparire nel 2022 a meno che non ci siano novità con la nuova Legge di Bilancio.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti