La transumanza si porta via l’estate tra alpeggi in quota e sagre speciali

È la festa che chiude l’estate. Una ricorrenza fatta di tradizioni e fatiche che, in vista della stagione fredda, impegna i pastori a ripercorrere con il bestiame la discesa dagli alpeggi in quota fino alle stalle. Stiamo parlando della transumanza, usanza antica che ispirò artisti e poeti come Segantini e D’Annunzio, e che oggi è praticata solo in alcune zone della Penisola. Ogni regione alpina è interessata. Ogni valle è interessante per assistervi, affascinati da quel procedere lento che in città dimentichiamo.
A Livigno la chiamano Fiera d’Autunno e Festa dell’Agricoltura, è prevista per lunedì 21 settembre e coincide con il ritorno in paese delle mucche di razza bruna alpina, con musiche, canti, premiazioni, pranzi all’aperto con la collaborazione del Gruppo Alpini 0342,970432, latterialivigno.it. A Chiareggio, in Alta Valmalenco, sabato 19 e domenica 20 si terrà la Festa dell’Alpeggio, 0342.683470, valtellina.it. Sfileranno gli animali, con premio finale alla mucca meglio decorata. In tutta la Valtellina è anche tempo di mele, funghi, uva e castagne, e lo spettacolo suggestivo del ritorno delle mandrie è un bell’espediente per andare a ricercare la buona gastronomia. Ai più golosi consigliamo Gerola Alta, in Valgerola, per l’inimitabile Sagra del Bitto, formaggio dal sapore dolce e delicato tipico delle Orobie Valtellinesi e uno dei simboli della produzione casearia lombarda. Dal 10 al 20 settembre sono in programma incontri, cene, mostre, visite guidate, folclore, eventi dedicati ai bambini, 0342.690101; valgerolaonline.it; formaggibitto.com.
La transumanza più insolita è a Mendatica in provincia di Imperia, perché si svolge tra le vette e il mare. Dal 18 al 20 settembre qui si fa festa alla vita semplice, alla natura. Se ci si sveglia presto, si possono visitare le malghe sparse sul territorio intorno e accompagnare pecore e mucche nel cammino, 338.3045512; mendatica.com. Nello stesso weekend andate a Crampiolo, nel Parco Naturale Alpe Devero, per lo Scarghè 2009, telefono 0324.72572, parcovegliadevero.it, manifestazione dedicata alle mucche che producono il latte per il formaggio Bettelmat e che arrivano domenica 20 in paese. Raccomandata una visita a cantine e casere dell’Alpe, mentre il 26 settembre nella vicina Premia si svolge Tempo di Migrar: transiteranno 3mila ovini coi loro pastori. Ci saranno dimostrazioni di lavorazione della lana, tosature, degustazioni, bancarelle, 0324.602855, comune.premia.vb.it.
La Valle d’Aosta è invece interessata dalla Bataille de Reines, competizione non cruenta tra mucche regine che comincia in primavera per concludersi con diverse tappe in autunno: il 20 settembre saranno a Cogne, il 27 a Gressan, poi Nus, Saint-Christophe e il gran finale il 18 ottobre ad Aosta, regione.vda.it. Il 26 settembre transumanza anche a Valtournenche e Valgrisenche. Se vi piace infine girar per malghe, consultate giralpeggi.it, con suggerimenti per un diverso modo di visitare la Lombardia.