Tutti gli appuntamenti tra arte e letteratura

Palazzo Barberini a Roma, Gabriele Basilico a Milano, Calvino a Siena e il Festivalfilosofia a Modena. Sono gli appuntamenti più importanti del fine settimana tra arte, filosofia e letteratura

Tutti gli appuntamenti 
tra arte e letteratura

Milano - Ricco di mostre e appuntamenti anche questo weekend. Dall'apertura notturna di Palazzo Barberini a Roma, alle foto di Gabriele Basilico a Milano, senza dimenticare letteratura e filosofia, ecco gli eventi da non perdere nel fine settimana. 

A Roma Immancabile l'appuntamento a Palazzo Barberini. Per festeggiare la conclusione dei lavori di restauro e l'apertura completa della Galleria Nazionale d'Arte Antica, domenica 19 il museo resterà aperto dalle 19 alle 24. Sarà possibile visitare, gratuitamente fino a esaurimento posti, Palazzo Barberini e la Galleria Corsini, ma anche Villa Farnesina Chigi e l’Orto Botanico. Solo per domenica notte, poi, ci saranno giochi di luce, musiche e balli. E, sempre il 19, si apre la mostra Il Risorgimento a colori: pittori, patrioti e patrioti pittori nella Roma del XIX secolo allestita dal 19 settembre al museo di Palazzo Braschi. Esposte circa cento opere di artisti italiani e stranieri selezionate tra dipinti, sculture e grafiche che illustrano, venti anni di storia della città, fino alla Breccia di Porta Pia del 20 settembre 1970.

A Milano Si intitola Istanbul 05.010, la mostra che, a Palazzo delle Stelline, da oggi espone una selezione di 32 immagini inedite di Gabriele Basilico, tra i maestri italiani della fotografia, dedicate alla trasformazione della metropoli turca. Gli scatti sono stati realizzati durante due campagne, una nel 2005, quando Basilico fu invitato nella città alla IX Biennale Internazionale, e una nel 2010, in occasione di Istanbul Capitale Europea della Cultura. La ricerca indaga aree storiche consolidate della città e nuovi quartieri in via di espansione e trasformazione, un’immersione nelle straordinarie dinamiche evolutive di una megalopoli crocevia di culture, dove convivono tradizione e aspettative per il futuro. 

A Siena A 25 anni dalla morte di Italo Calvino, la città toscana in cui lo scrittore è morto gli dedica due mostre aperte fino al 22 settembre. Al Teatro dei Rinnovati è stata aperta Senza colori 1980/2010, l’esposizione di Fabio Mazzieri che prende il nome da un racconto tratto da Le Cosmicomiche da cui l’artista senese ha tratto ispirazione per realizzare, con tecnica mista su carta, 28 dipinti realizzati prima della morte dello scrittore che saranno esposti nell’ottobre 2011 a New York. Al complesso museale Santa Maria della Scala è stata aperta invece la mostra bibliografica Calvino Tradotto, a cura della Fondazione Mondadori, in cui è possibile ascoltare alcune video-interviste di Calvino recuperate dall’archivio della radio televisione svizzera e italiana.

A Modena, Carpi e Sassuolo Torna nelle città emiliane il Festivalfilosofia. Gli appuntamenti, tutti gratuiti, sono quasi duecento e saranno  disseminati in quaranta luoghi diversi delle tre città. Il festival, che lo scorso anno ha registrato oltre 150mila presenze, propone lezioni magistrali, mostre, spettacoli, rassegne di film, letture, giochi per bambini e cene filosofiche, tutti sul tema della fortuna.

Commenti