Valanga sul Gran Sasso Morti due escursionisti a Campo Imperatore

La massa nevosa é precipitata poco vicino all'albergo di Campo Imperatore, all'altezza dell'Osservatorio astronomico. Morti Francesca Laera di 35 anni e  Franco Mataloni, di 48 anni. Gli escursionisti erano sul lato dell'Osservatorio astronomico del Gran Sasso, a ridosso
del rifugio Duca degli Abruzzi

Pescara - Una valanga si è staccata sul Gran Sasso e ha travolto alcuni escursionisti facendo due vittime: si tratta di Francesca Laera, architetto, 35anni e di Franco Mataloni, di 48 anni, entrambi romani. La massa di neve - che è caduta abbondante durante la notte - é precipitata poco vicino all'albergo di Campo Imperatore, all'altezza dell'Osservatorio astronomico. Sono immediatamente scattati i soccorsi della Guardia di Finanza e del Cai. Nonostante il vento forte e la nebbia. Con i due escursionisti c'era una terza persona che è riuscita a salvarsi e a dare l'allarme. Il disperso, M.S., ha 48 anni ed è anche lui di Roma. Al momento dell'incidente erano sul lato dell'Osservatorio astronomico del Gran Sasso, a ridosso del rifugio Duca degli Abruzzi. I corpo sono stati ritrovati uno vicino all'altro, entrambi gli escursionisti erano dotati solo di piccozza e ramponi.

Era un appassionato di escursioni ad alta quota Franco Mataloni, il romano di 48 anni travolto e ucciso dalla valanga, tanto che nel dicembre scorso la sezione capitolina del club alpino italiano lo aveva promosso a "direttore di gita". Una nomina a cui si arriva dopo un lungo percorso di formazione e affiancamento ai colleghi più anziani. Mataloni ha partecipato nel 2006 al VII Corso di Escursionismo base organizzato dalla Sezione di Roma del Club alpino italiano. Con un gruppo di amici, inoltre, aveva messo su un sito internet nel quale vengono raccontate le escursioni. L'ultima il 24 gennaio scorso al Terminillo assieme ad altri tre amici per scalare la parete Nord del Monte Elefante. 

Sono tre, secondo le informazioni fornite dal Corpo Forestale, le valanghe che hanno colpito l'Abruzzo oggi. Oltre quella registrata sul Gran Sasso c'é stata una slavina a Pescasseroli (L'Aquila) che non ha avuto conseguenze, e una a Roccaraso (L'Aquila) che ha causato il ferimento di una persona (la frattura di una clavicola).

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.