Si celebra oggi la giornata mondiale delle api, ecco di cosa si tratta

La salute del pianeta passa attraverso il benessere delle api, piccole impollinatrici responsabili della sopravvivenza della terra ecco perché oggi le celebriamo

Si celebra oggi la giornata mondiale delle api, ecco di cosa si tratta

Segnatevi in agenda la data del 20 maggio 2023 perché, oggi, si celebra la Giornata mondiale delle api. Un evento internazionale nato per sensibilizzare il più possibile l'opinione pubblica sul ruolo di questi piccoli insetti, responsibili di un compito di vitale importanza. Non solo quello legato alla produzione del miele, ma in qualità di indicatori biologici della qualità dell'ambiente che ci ospita.

Piccole, laboriose, attente, le api sono essenziali per la riproduzione di molteplici piante e fiori grazie al loro impareggiabile compito di impollinatrici. La biodiversità non avrebbe nessuna possibilità di sopravvivenza senza la loro presenza. Per questo è importante celebrale e proteggerle.

Giornata mondiale delle api, il tema

Api e arnia

Sarà Healthy Bees, Healthy Ecosystem (salute delle api, salute dell'ecosistema) il tema di quest'anno legato alla Giornata mondiale delle api, che punta l'attenzione sul ruolo delle stesse e sulle metodologie da mettere in atto per porteggerle. Questi preziosi impollinatori, negli ultimi anni, hanno visto calare drasticamente la percentuale di presenze. Tutta colpa dell'utilizzo indiscriminato dei pesticidi, dell'inquinamento, in tandem con una forte riduzione del loro habitat naturale e dei cambiamenti climatici.

Senza dimenticare l'ingerenza delle specie aliene invasivie, dei batteri e dei virus, oltre all'utilizzo dei fitofarmaci. Le api svolgono il prezioso ruolo di impollinatrici, insieme a farfalle, pipistrelli, vespe, ragni e colibrì, ovvero permettono a piante e fiori di riprodursi, comprese molte colture alimentari. Inoltre sono veri e propri indicatori del benessere dell'ecosistema, per questo proteggerle è molto importante perché consente di preservare il benessere del pianeta, delle specie presenti e dell'uomo stesso.

La celebrazione, nata ufficialmente il 20 dicembre 2017 per mano dell'Assemblea generale delle Nazioni Unite e su proposta della Slovenia, punta ad aumentare l'attenzione nei confronti di questi insetti così importanti. La data non è casuale perché coincide con il giorno di nascita di Anton Janša, vero pioniere delle tecniche di apicoltura moderna in Slovenia e sua terra d'origine.

Giornata mondiale delle api, gli argomenti

Ape, primo piano

Il lento e inesorabile declino della sopravvivenza delle api è un campanello d'allarme da non sottovalutare, che richiede un intervento importante necessario per la salute delle stesse e del pianeta. L'obiettivo della Giornata mondiale delle api è propio quello di sensibilizzare le popolazioni, informando sul ruolo delle api, attuando strategie in grado di ridurre i fattori critici che ne causano la morte e utilizzando metodologie sostenibili che riducano l'impiego di prodotti dannosi, fino ad impiegare progetti di agricoltura rigenerativa, come quelli creati da 3Bee con le Oasi per la biodiversità, monitorando al contempo lo stato di salute delle stesse api. A questo si aggiunge anche lo sviluppo di progetti mirati da diffondere attraverso scuole, aziende, privati, per aumentare la conoscenza della loro importanza e le strategie per difenderle.

Giornata mondiale delle api, gli eventi

Ape su fiore bianco

Per celebrare l'evento sono stati organizzati una serie di appuntamenti conoscitivi ed educativi.

A Floresta, in Sicilia, dalle ore 10 del 20 maggio si celebrerà Giornata Mondiale delle Api, in particolare in piazza Umberto I dove saranno presenti due stand dedicati ai segreti dell'Ape Nera Sicula, della Rete Slow Bees e per scoprire gli abbinamenti tra miele formaggi dei Monti Nebrodi. In contemporanea prenderà vita CittaslowBee, patrocinato dal Ministero della Transizione Ecologica attraverso il coinvolgimento di 88 città italiane attraverso proposte e azioni da parte dei cittadini.

Come ad esempio a Parrano, Terni, verrà inaugurato un apiario di comunità, insieme alla creazione di un parco di piante mellifere. A Usseglio, Torino, è nato un vero e proprio sentiero delle api, 250 metri di percorso tra aiuole, parchi e giardini: delle vere e proprie stazioni di polline.

A Castel San Pietro Terme, Bologna, è presente un Giardino delle api oltre a un percorso dedicato che affianca la ciclabile del fiume Sillaro disseminata di piante ricche di polline. Mentre l'Apiario di Comunità di Castel del Giudice in Molise organizza visite esperienziali tra le arnie per comprende l'articolata collaborazione tra le api e il ruolo dell'ape regina. A Collepietra, in Val d'Ega vicino a Bolzano, si può attraversare il Bosco delle Api tra stazioni informative e panorami mozzafiato.

Invece a Bergamo il Fai, Fondo per l'Ambiente Italiano, celebra l'evento con una festa delle api a palazzo Moroni, mentre l'associazione apistica Alpa Miele organizza Beeweek a Genova; infine a Forte di San Briccio a Lavagno, in provincia di Verona, penderà il via un convegno organizzato dal Crea Agricoltura e Ambiente.

Le stesse Nazioni Unite in sinergia con la FAO, attraverso il sito ufficiale, ha dedicato una pagina sulla giornata dove è possibile recuperare materiale informativo sulle api e sull'impollinazione.

Si tratta di un'offerta di eventi e appuntamenti davvero ricca e corposa, per scoprire il mondo delle api e tutta la loro bellezza.

Commenti
Disclaimer
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Pubblica un commento
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette. Qui le norme di comportamento per esteso.
ilGiornale.it Logo Ricarica