Ancora ceneri in Islanda, torna l'incubo vulcano: bloccati i voli in Irlanda

Spostamento verso sud della nube di cenere proveniente dal vulcano sotto il ghiacciaio Eyjafjallajokull. Oggi l'autorità per l'aviazione civile irlandese bloccherà tutti i voli da e per l'Irlanda dalle 8 alle 14

Ancora ceneri in Islanda, 
torna l'incubo vulcano: 
bloccati i voli in Irlanda

Il vulcano islandese che il mese scorso ha bloccato i cieli d'Europa per una settimana torna a farsi notare tenendo a terra gli aerei per tutta la mattinata di domani. L'autorità per l'aviazione civile irlandese (Iaa) ha annunciato il blocco di tutti i voli da e per l'Irlanda dalle 8 alle 14, a causa di uno spostamento verso sud della nube di cenere proveniente dal vulcano sotto il ghiacciaio Eyjafjallajokull.

Il blocco in Irlanda La Iaa precisa però che la misura non riguarda i voli che sorvolano il Paese né si prevedono problemi per gli aeroporti nel sud dell'Inghilterra, compresi quelli di Londra. Viene sottolineato che i voli nell'Europa continentale saranno normali. L'Irlanda però "si trova in una zona in cui si prevede una concentrazione di ceneri che supera il livello accettabile per i costruttori di motori" di aerei, ha avvertito la Iaa. Il traffico aereo del continente era stato bloccato per sei giorni per evitare che la cenere dell'eruzione, entrando nei motori dei velivoli, causasse incidenti: furono cancellati circa centomila voli e più di otto milioni di passeggeri rimasero a terra. Miliardari i costi per le compagnie aeree europee, stimati in 1,5-2,5 miliardi di euro dalla Commissione Ue.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti