Andare in bici riaccende la passione

Un giro in bicicletta come antidoto allo stress e ai problemi di coppia. Non solo, le due ruote, secondo una recente ricerca, faciliterebbero anche i rapporti sul lavoro

Andare in bici riaccende la passione

Milano - Pedala che ti fa bene. Un giro in bicicletta come antidoto contro lo stress e per migliorare la qualità della vita di coppia. A sostenerlo sono quattro psicologi su dieci. È il dato emerso da uno studio dell’associazione "Donne e Qualità della Vita" su un campione di 200 psicologi. La ricerca è stata presentata all’apertura di Eicma 2009, il Salone internazionale delle due ruote a pedale, al via domani a Milano. Secondo lo studio, il 43% degli psicologi considera la bici come un efficace antidoto contro lo stress. Pedalare, infatti, è un’attività che mette in movimento tutto il corpo e obbliga all’impegno fisico e alla concentrazione, liberando così la mente da pensieri e tensioni accumulati al lavoro e in famiglia. Inoltre, la bici avrebbe un influsso positivo nei rapporti col partner.

Pedalare fa bene alla coppia Le due ruote, per il 29% del campione, facilitano i rapporti e l’armonia nella coppia. Traffico, parcheggi, semafori e clacson, invece, alimentano lo stress quotidiano e sono uno dei motivi di incremento della litigiosità della coppia. La classica passeggiata in bici con i figli, secondo il 47% degli psicologi, avrebbe anche la capacità di agevolare il dialogo. E proprio secondo lo studio sarebbe in famiglia (23%) e col partner che si vedrebbero i primi benefici offerti dalla bici. A seguire (22%) ci sarebbero la qualità del lavoro e il rapporto con i colleghi (17%). La bici favorirebbe anche i rapporti sociali (per il 12% degli psicologi) tra generazioni.

E la macchina fa male
Secondo lo studio, l’opposto della bici sarebbe l’auto. Per il 55% degli psicologi lo stress maggiore si accumula al volante. Lunghe ore in auto favoriscono l’aggressività; il 40% del campione sostiene che le liti peggiori tra coniugi si fanno in macchina e il 37% è convinto che trascorrere troppe ore al volante non aiuta a mantenere la forma fisica. L’auto, infine, impigrisce favorendo l’obesità e la voglia di fumare (15%).

Commenti

Grazie per il tuo commento