Benessere

Biobotulino: l'evoluzione della tossina più famosa al mondo

È l’effetto combinato di biostimolazione e microbotox, per trattare in maniera soft e nello stesso tempo efficace, il volto, collo e decolleté, ottenendo un aspetto disteso, levigato, ristrutturato ma con un risultato finale natuarale

Biobotulino: l'evoluzione della tossina più famosa al mondo

L'azione della tossina botulinica di tipo A non si limita al trattamento delle rughe del terzo superiore del viso. Le osservazioni cliniche degli ultimi 20 anni combinate con le conoscenze anatomiche dinamiche e funzionali hanno evidenziato la sua capacità unica di aprire l'espressione. Modificando gli equilibri muscolari, questa tossina può alterare la posizione del sopracciglio e correggere eventuali asimmetrie. Si tratta di una richiesta molto comune, soprattutto da parte dei Millennials, che vogliono anche trattare eventuali rughe precoci o ottenere un look da “occhio di gatto o di volpe”. Sono in aumento anche le richieste riguardanti altre parti del viso, come il trattamento delle rughe da coniglio, il sorriso "gommoso" o l'ipertrofia dei muscoli della mandibola per rendere il viso più ovale.

Cancellare le espressioni facciali negative mantenendo la sua naturale espressività

Le iniezioni di tossina botulinica possono cancellare le espressioni facciali negative involontarie legate all'invecchiamento, come un'espressione severa correggendo le rughe glabellari, o un'espressione triste sollevando le sopracciglia, il tutto preservando la naturale espressività del viso. Iniettando nel muscolo corrugatore, responsabile delle linee glabellari, possiamo cancellare un'espressione involontaria di rabbia o ansia. Allo stesso modo, questa correzione porta a migliori interazioni sociali, attraverso una sincronizzazione cerebrale positiva (i neuroni a specchio). Vediamo quindi che l'impatto della tossina va oltre il semplice abbellimento o ringiovanimento del viso.

Tecnica del mesobotox

Il mesobotox o microbotulino comporta l'iniezione di tossina botulinica diluita per via intradermica. Numerose pubblicazioni sono state scritte su questa tecnica, che mostra un miglioramento della qualità della pelle:

  • linee sottili,
  • consistenza,
  • dimensione dei pori,
  • seborrea,
  • elasticità.

Rilassa inoltre le microfibrille superficiali dei muscoli facciali, che sono attaccate agli strati profondi dell'involucro cutaneo e sono responsabili delle linee sottili che compaiono a causa dell'invecchiamento, oltre ad agire sulle ghiandole sebacee e sudoripare. Tuttavia, la sua efficacia è limitata a un massimo di 3 mesi.

Questa soluzione, una volta iniettata con tecnica a micro-pomfi con aghi sottili su tutto il viso e il terzo inferiore del volto e sul collo, agisce rilassando la muscolatura sottostante.

La concomitante azione sulle ghiandole sebacee e sudoripare della cute, regolando la secrezione sebacea e diminuendo lo stato infiammatorio, determina un miglioramento della texture della cute e della luminosità determinando anche un miglioramento della compattezza della pelle, ma anche acne e rosacea.

La biostimolazione eseguita anche con frammenti di acido ialuronico e amminoacidi fornisce i "mattoncini" necessari per idratare e costruire la struttura di collagene.

La maggior diluizione del farmaco rappresenta un ulteriore elemento di sicurezza.

Inoltre, le nuove formulazioni di tossina botulinica di tipo A sono già in commercio o in fase di sviluppo, negli USA o in Asia. Alcuni di essi offrono durate molto promettenti (24 settimane per la daxibotulinumtoxinA) o azioni più rapide e più brevi (botulinumtoxinE) e, in futuro, le tossine sintetiche potranno essere più specifiche o più durature.

In questo modo, le iniezioni di tossina botulinica in estetica vanno ben oltre la semplice correzione delle rughe d'espressione, ma richiedono una vera competenza per offrire risultati ottimali, da somministrare esattamente nel posto giusto, nel corretto dosaggio e concentrazione. Questa tecnica è una parte essenziale del ringiovanimento, dell'abbellimento e della prevenzione dell'invecchiamento del viso.

Commenti