Scioperi e voli a terra: come chiedere i rimborsi e ripianificare le partenze

Giornata campale per i passeggeri a causa dello stop di otto ore dei voli nazionali e internazionali. Dalle fasce garantite ai rimborsi ecco come affrontare lo sciopero

Scioperi e voli a terra: come chiedere i rimborsi e ripianificare le partenze
00:00 00:00

Si prevedono grossi disagi negli aeroporti italiani per i passeggeri che oggi hanno in programma viaggi nazionali e internazionali. Saranno soppressi o rinviati oltre mille voli per lo sciopero dei sindacati di categoria programmato dalle ore 10 alle 18. A protestare è il personale di terra, ma anche i piloti sono in agitazione per il rinnovo del contratto di lavoro. Quali sono le possibilità di rivalsa delle persone che hanno acquistato un biglietto costrette a sostare in aeroporto in attesa di notizie da parte della compagnia interessata dallo sciopero?

Quali sono le tutele per i passeggeri

La principale garanzia per i passeggeri, come fa sapere l’Ente nazionale per l’aviazione civile, è data dalla possibilità di prenotare nuovamente il volo appena disponibile nel caso di sciopero e conseguente cancellazione del viaggio. Fondamentale è anche l’assistenza all’utente e la tempestiva informazione. Qualora il passeggero non sia interessato a volare in un orario diverso da quello programmato c’è la possibilità di ottenere il rimborso totale del biglietto aereo. L’utente, però, non ha diritto a un’eventuale compensazione che, a seconda della distanza del viaggio, va da 250 a 600 euro. La cancellazione del volo per sciopero non è diretta responsabilità della compagnia e, quindi, è previsto solo il rimborso.

I voli tutelati

L’Ente nazionale per l’aviazione civile ha informato i passeggeri che ci sono voli tutelati, ovvero viaggi che non vengono colpiti dallo sciopero. Come riporta il Corriere della Sera, si tratta di 45 voli nazionali e 39 intercontinentali

Le fasce orarie di tutela

È importante sapere, poi, che esistono le cosiddette fasce orarie di tutela durante le quali non si può scioperare e i voli procedono in maniera regolare. Ciò avviene dalle 7 alle 10 e dalle 18 alle 21.

Il passeggero, inoltre, ha anche la possibilità di presentare reclamo se è convinto che il suo volo abbia subito ritardi o sia stato soppresso per ragioni non dipendenti dallo sciopero. Infine, c’è un periodo dell’anno in Italia in cui gli scioperi non possono essere indetti, ossia tra la fine di luglio e gli inizi di settembre.

Commenti
Disclaimer
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Pubblica un commento
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette. Qui le norme di comportamento per esteso.
ilGiornale.it Logo Ricarica