Un concorso per dare «energia» ai musei di arte contemporanea italiani

Grazie a Terna ciascun direttore potrà presentare dal 27 maggio al 4 ottobre un progetto di sviluppo e crescita della propria struttura, in relazione al territorio e alla comunità in cui opera. In palio 70mila euro

«Più Energia al Museo», è questo il progetto lanciato da Terna e AMACI, l'Associazione Musei Arte Contemporanea Italiani, per la valorizzazione dei Musei di arte contemporanea. Ciascun direttore di Museo potrà presentare sino al 4 ottobre un progetto di sviluppo e crescita della propria struttura, in relazione al territorio e alla comunità in cui opera, ispirandosi al tema del Premio Terna 03: «(+150) Visione: Origine e Potere. Energia attraverso le Generazioni».
Saranno gli artisti che hanno partecipato al Premio Terna dal 2008 ad oggi a valutare i progetti presentati, assumendo l'inedito ruolo di giurati: Luigi Ontani e Alberto Garutti, vincitori per la categoria Terawatt negli ultimi due anni, unitamente al nuovo vincitore che sarà designato al termine della terza edizione 2010. Gli artisti saranno affiancati da un esperto di economia, Michele Trimarchi, un esperto di comunicazione e il Presidente di AMACI. Il miglior progetto museale sarà premiato con 70mila euro, parte del Premio della Categoria Terawatt. Tale decisione rispecchia l'impegno assunto da Terna, una delle società leader nell'ambito dell'energia elettrica, con la firma nel 2008 del Protocollo d'Intesa per la Valorizzazione dell'Arte Contemporanea Italiana con il Ministero per i Beni e le Attività Culturali, di devolvere una parte del montepremi del Premio Terna ad un'attività di rilevanza culturale, condivisa con il Ministero stesso.
Terna ha collaborato con AMACI negli ultimi due anni con l'obiettivo di avvicinare i cittadini all'arte contemporanea e ai suoi luoghi, consentendo loro di poter visitare gratuitamente uno dei Musei che aderiscono all'Associazione.
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.