Il coro dei ragazzi intona il rap: "Palle di Natale"

Il coro dei ragazzi intona il rap: "Palle di Natale"

L'arte come bellezza, la bellezza come cura. Anche all'Istituto nazionale tumori il messaggio sta passando, soprattutto in questo periodo natalizio, in cui il canto e la musica assumono significati umani molto pregnanti. Si intitola «Palle di Natale» la canzone scritta e creata da 29 adolescenti che fanno parte del «Progetto giovani» dell'Istituto.

Giovinetti dai 13 ai 25 anni, seguiti da un medico e da un ricercatore con la passione della poesia e della musica, hanno creato un nuovo inno natalizio, che ha anche una parte rap. Ieri nell'aula magna dell'istituto un coro di giovani ha cantato la canzone dal titolo molto simbolico ed evocativo di alcuni aspetti del tumore, dalle nuche rasate per le chemioterapie lucide come coraggiose decorazioni natalizie spesso lasciate al freddo, alle bugie raccontate per non far capire a un uomo o a una donna di pochi anni il difficile cammino a cui sta andando incontro, alla noia dei continui ricoveri, visite interminabili e cure dolorose costrette a ripetersi.

«Palle di Natale» è diventato anche un video, dove i giovani pazienti cercano un sorriso almeno in questo momento dell'anno dedicato alla natività, quindi all'evento per antitesi opposto alla malattia, alla paura, alla morte, perché durante il Natale una palla nera può diventare bianca come la neve.

Commenti