Cose da fantascienza: Philip Dick, la vedova autorizza biografia rivista e corretta

La vedova Anne Williams ha autorizzato la riedizione della sua monumentale biografia dedicata al grande scrittore statunitense morto nel 1982. Dopo 15 anni torna un dettagliato dietro le quinte (con particolari inediti) dell'opera e la vita di un autore culto del '900

Cose da fantascienza: Philip Dick, la vedova autorizza biografia rivista e corretta

Verrebbe da dire: cose da fantascienza. Anne Williams, terza moglie dello scrittore statunitense Philip K. Dick (1928-1982), uno dei grandi geni visionari del Novecento, ha autorizzato la riedizione della sua monumentale biografia del maestro della «science fiction», in versione rivisitata e a un prezzo più abbordabile per il grande pubblico. È uscita infatti per i tipi della Point Reyes Cypress Press la nuova edizione di «Search for Philip K. Dick», la biografia ufficiale dello scrittore di Chicago dai cui racconti il regista Ridley Scott ha tratto il film culto «Blade Runner», curata dalla vedova.
La novità di questa riedizione, oltre che a una serie di aggiornamenti e correzioni dei contenuti rispetto alla precedente edizione del 1993 edita da Edwin Mellen Press, consiste nel nuovo formato e soprattutto nel costo decisamente più economico: 17 dollari contro gli inaccessibili 119,95 della precedente versione. Per ora, informa «Il Corriere della Fantascienza», il libro è acquistabile solo sul sito internet della casa editrice. Anne Williams Dick precisa che il libro è «in parte biografia, e in parte una detective story». In esso la terza moglie di Philip K. Dick ripercorre minuziosamente la sua vita con lo scrittore, un genio prolifico i cui racconti e romanzi sono ormai universalmente riconosciuti tra i migliori del genere. Gran parte dei lavori di Dick, celebrati in corsi universitari e prestigiose antologie, sono in realtà parzialmente autobiografici e il racconto della vedova aiuta a cogliere questi aspetti, collegandoli con la finzione dei romanzi.
In effetti Dick era un vero personaggio sia come autore che nella vita: Anne ripercorre coraggiosamente i momenti principali della loro relazione, definita «tumultuosa», con un uomo dall'animo imprevedibile. Sfogliando questa nuova edizione della monumentale biografia, la speranza di Anne Williams è quella che la lettura delle memorie possa «aprire i romanzi di Philip a una nuova comprensione, facendo cogliere gli elementi autobiografici nascosti in profondità nei testi».
Anne Williams nasce nel 1927 nel New Jersey, trasferendosi successivamente a St. Louis e poi a Washington. Dopo la morte del primo marito, il poeta Richard Rubinstein, Anne si è dedicata per un certo periodo alle sculture in metallo e in argento, per poi passare alla scrittura di libri e poesie. È stata la terza moglie dello scrittore, con cui ha avuto una figlia. Insieme vissero dal 1958 al 1964, periodo in cui Dick scrisse alcune delle sue opere più famose e controverse: «Confessioni di un artista di merda», «Noi Marziani», «Cronache del dopobomba», «Le tre stimmate di Palmer Eldritch» e numerosi altri titoli, in Italia tutti ristampati in questi ultimi anni dall'editore Fanucci. Inoltre Anne fornisce un resoconto accurato della nascita di quello che è forse il capolavoro di Dick, «La svastica sul sole».
La quantità innumerevole di dettagli, sottolinea l'editore Point Reyes Cypress Press, dovrebbe fare la felicità degli amanti del genere biografico: Anne ha trascorso molti anni intervistando parenti, amici e colleghi di Dick, raccogliendo una quantità enorme di testimonianze, ricordi e pareri. Fra fiction e realtà...