A 200 km orari sull'autostrada: ai carabinieri "sventolano" il bebè

Pericoloso inseguimento sulla A4. Dall'auto in fuga lo sfottò ai carabinieri: mostrato un bimbo di un anno

A 200 km orari sull'autostrada: ai carabinieri "sventolano" il bebè

Per impressionare i carabinieri che li stavano inseguendo in autostrada, sul filo dei 200 chilometri orari, gli occupanti di una Mercedes hanno usato un bambino, di circa un anno d’età, alzandolo dal sedile e mostrandolo attraverso il vetro del lunotto posteriore. È accaduto questa mattina nel Vicentino durante l'inseguimento di un’auto con persone sospette a bordo, tra l’autostrada A31 Valdastico e la A4.

I militari si erano messi alle costole della vettura, una Mercedes di colore scuro, con targa olandese, dopo aver notato che l’auto, uscita al casello di Vicenza Nord, aveva subito invertito la marcia alla vista della pattuglia, imboccato la A31 in direzione sud. I militari si sono messi all’inseguimento ad alta velocità, mentre l’uomo alla guida della Mercedes compiva manovre azzardate. Dopo lo "sfottò" del bebè, i carabinieri hanno dovuto procedere con maggior cautela nel pericoloso inseguimento, perdendo contatto con i fuggiaschi all’altezza di Grisignano.

Nella notte erano stati segnalati diversi furti tra Lonigo e Caldogno. Non è escluso che alcuni degli autori fossero proprio su quell’auto.

Commenti