Bassetti: "I catastrofisti saranno delusi. Ecco tutta la verità sui contagi"

Del tanto temuto e profetizzato da molti rimbalzo, in realtà nessuna traccia. Dati di cui rallegrarsi, soprattutto perché registrati dopo le riaperture

Matteo Bassetti, ordinario di Malattie Infettive dell'Università di Genova e direttore della Clinica malattie infettive dell'ospedale San Martino di Genova, non sembra voler soprassedere e placare le polemiche. Anzi. Sulla pagina Facebook, l’ormai noto infettivologo ligure, lancia più di una frecciatina a tutti gli esperti che profettizzavano un aumento di casi e decessi.

Bassetti contro catastrofisti e pessimisti

"Sta continuando la rapida discesa dei casi ospedalizzati di Covid-19 sia in rianimazione che negli altri reparti, con numeri così bassi, che non si vedevano dai primi di marzo. I catastrofisti e i pessimisti di cui l'Italia è stata ed è ancora piena, non saranno contenti di questi numeri. Io e molti miei colleghi, invece si. Non dimentichiamoci oltretutto, che questi numeri così incoraggianti, sia di malati veri che di asintomatici, sono quelli post riaperture (4 maggio-18 maggio-3 giugno). Il temuto ed erroneamente profetizzato rimbalzo non c'è stato. Anche di questo ci rallegriamo" chiaro e sintetico, non le ha certo mandate a dire.

I numeri sono dalla sua parte

Bassetti ha anche sottolineato che ciò che hanno spaventato e creato non pochi problemi al sistema sanitario italiano, nei mesi di febbraio e marzo, sono stati soprattutto i ricoveri nelle strutture ospedaliere, riguardanti in particolar modo pazienti che arrivavano in gravi situazioni e altamente sintomatici. Questi numeri hanno continuato la loro salita almeno fino ai primi giorni di aprile. Ha inoltre voluto sottolineare che “i nuovi contagi degli ultimi giorni fatti per lo più da asintomatici, preoccupano meno, molto meno, anche se devono avere ovviamente una giusta attenzione da parte del sistema di prevenzione". In fututo sarà necessario valutare in modo più attento e critico la capacità di previsione dei vari modelli tematici. E, si augura infine Bassetti, ascoltare un po’ di più i medici che lavorano tutti i giorni nei reparti ospedalieri e hanno certo voce in capitolo.

Non è la prima volta che l’infettivologo riscontra significativi cambiamenti nell’epidemia in corso. In passato si è anche sbilanciato affermando che il virus stava perdendo la sua potenza iniziale e quello spirito di aggressione che aveva nella metà del mese di marzo. Oltre al fatto che i soggetti che arrivano in ospedale nelle ultime settimane presentano una complessità molto più bassa rispetto al passato. Adesso i pazienti non hanno più necessità di essere ricoverati in reparti di terapia intensiva. Con buona pace di chi ha sempre sostenuto tesi catastrofiche.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

Malacappa

Mer, 17/06/2020 - 12:51

Finalmente uno con un po'di buonsenso

Ritratto di vince50_19

vince50_19

Mer, 17/06/2020 - 12:52

Egr. prof. dott. Bassetti, non ha ancora ricevuto reprimenda da parte del devotissimo di S.Pio che basa molta parte delle sue fortune politiche su una "possibile" recrudescenza del covid19? Mi sembra strano..

Ritratto di giùalnord

giùalnord

Mer, 17/06/2020 - 12:57

Bravo Bassetti,condivido anche la tesi di Zangrillo del San Raffaele di Milano.

Nes

Mer, 17/06/2020 - 13:13

Giusto, ma spiegate il perchè si é avuta una grande fiammata infettiva e poi il fuoco ora si sta spegnendo lentamente. Cosa é successo effettivamente, perchè il virus é stato così devastante e ora stà scomparendo, vi é una ragione scientifica di tutto questo...

bernardo47

Mer, 17/06/2020 - 13:22

un frenatore sin da inizio....e' un primario; deve molto a qualcuno? spero proprio di no....

Ritratto di navajo

navajo

Mer, 17/06/2020 - 13:34

A Bernardo47, ma non ti stanchi mai di essere così monotono e ripetitivo? il pessimismo è funzionale sola alla permanenza al governo di questo Governo. Senza Covid sarebbe già da un pezzo, andato a casa.

Ritratto di asso_idefix

asso_idefix

Mer, 17/06/2020 - 13:52

Bah, devo confessare che ho perso un po' la fiducia nei virologi. Il motivo è semplice: non riescono ad avere opinioni comuni, ognuno spara la sua e i giornalisti ci marciano. Il risultato è che noi lettori non riusciamo a capire dove sta la verità e quindi siamo costretti a mediare. Io, personalmente, ritengo che il pericolo di contagio sia ancora reale e che anzi possa aumentare con la ripresa delle attività, tuttavia anche le cure sono molto migliorate rispetto a marzo e quindi....riprendiamo a vivere con la necessaria prudenza, confidando che se capita proprio a noi potremo curarci meglio e uscirne ancora vivi.

SPADINO

Mer, 17/06/2020 - 14:01

IL LATO POSITIVO E' CHE ORA I MEDICI SANNO UN PO' DI PIU' COME FARE PER CURARE QUESTO MOSTRO.

Ritratto di giùalnord

giùalnord

Mer, 17/06/2020 - 14:30

asso_idefix Mer, 17/06/2020 - 13:52 Io la fiducia in quei virologi che pendono più a sinistra che altrove e che non hanno ancora le idee chiare sulla modalità di trasmissione,l'ho proprio persa,anche se lo scotto da pagare,oltre le migliaia di morti che ci sono stati nei mesi scorsi,è una convivenza col virus,con tutte le precauzioni da adottare! Dati alla mano,ciò che si vede,e i virologi non dicono,è che la curva dell'epidemia si sta appiattendo,i morti sono pochissimi,le terapie intensive e sub intensive si stanno svuotando progressivamente e in pronto soccorso i tamponi fatti oltrepassano la soglia dei 99% di esiti negativi,un chiaro segno della regressione virulenta del virus.Non esiste certezza che tutti gli asintomatici siano untori(dipende dalla carica virale),e i virologi lo sa bene e su questo non sanno proprio rispondere,ma fanno psicosi di massa che ci sarà una seconda ondata,una terza...bla bla bla.

agosvac

Mer, 17/06/2020 - 14:39

In pratica Zangrillo ha sempre avuto ragione e Crisanti il grande si è sempre sbagliato. Del resto sono quelli che stanno in corsia, rischiando anche, come successo in alcuni casi, la morte, hanno la possibilità di toccare con mano la realtà. Alcuni virologhi restano chiusi nei laboratori senza rischiare nient'altro che figuracce!!! Ora si vedrà anche chi ha avuto ragione a pensare nell'estinzione del virus come le altre "sars" e chi, invece, sperava nell'ondata devastante e mortale. Ciò che non si spiega è che non vengano abrogate le assurde regole volute dall'ego di Conte. Una cosa è certa: le famigerate movida che avrebbero riempite le corsie degli ospedali hanno forse contribuito a svuotarli. Tra poco non ci sarà più il corona virus ma tutti rigorosamente in mascherina a fare i pagliacci di Conte.

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Mer, 17/06/2020 - 14:50

....la rappresentazione del "FUFFAVIRUS",come ho sempre commentato,sta deludendo sempre più anche i più accaniti sostenitori!La maggioranza di Italiani ha capito che questo virus al 99,5% delle persone,non crea problemi,allo 0,5% ne può creare pochi o tanti,in funzione delle condizioni di salute,e anche quando "colpiti",possono essere curati,senza cure devastanti/inutili(vedi la cantonata iniziale dei "ventilatori"),da farsi a possibilmente a casa"??....Ancora no?..Le mandrie di "mucche Italiane con il campanaccio",al pascolo,controllate,terrorizzate,secondo i principi dell'esperimento della "rana bollita" di Chomsky,nella prospettiva apocalittica della "teoria" Kalergi,trascinate,abituate ormai a vivere nel regno della "decrescita infelice",sollevano la testa,fanno:"MUUUUUU",...e continuano a brucare....finchè c'è erba!

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Mer, 17/06/2020 - 14:57

agosvac 14:39...già,continuare il teatrino mascherato del "FUFFAVIRUS"!

penelope68

Mer, 17/06/2020 - 16:14

Sssssss non ditelo a Burioni e company.. si stanno stracciando le vesti per inventare uno straccio di vaccino e punturarci tutti quanti!! ahahahahhahaaaa

Ritratto di giùalnord

giùalnord

Mer, 17/06/2020 - 16:14

Zagovian Mer, 17/06/2020 - 14:50 Bravo!

RolfSteiner

Mer, 17/06/2020 - 16:14

bernardo47@ spiegati meglio. Ho fatto le scuole basse e non ho capito.

Ritratto di giùalnord

giùalnord

Mer, 17/06/2020 - 16:15

agosvac Mer, 17/06/2020 - 14:39 Bravissimo.

HappyFuture

Mer, 17/06/2020 - 16:53

Valentina, ma che intervista fai? Questo giornale "VIVE" di CATASTROFISMO! (Questi ti licenziano!)

baio57

Mer, 17/06/2020 - 17:00

Ora chi lo va a raccontare ai due yankee del vaccino universale ?

jaguar

Mer, 17/06/2020 - 17:18

Tanti luminari che parlano, ognuno dice la sua ma trovarne due che dicano la stessa cosa è quasi impossibile, come mai?

oracolodidelfo

Mer, 17/06/2020 - 17:41

Jaguar 17,18 - che dipenda dall'Ufficiale Pagatore?

Carcarlo

Mer, 17/06/2020 - 19:02

@agosvac. Col senno di poi sei un genio anche tu...

sensocritico

Mer, 17/06/2020 - 19:09

Personalmente diffido dei virologi e di tutti i clinici soggetti ad overesposizione mediatica (sono dovunque: giornali, televisioni, social, radio (anche semisconosciute!)che hanno affermato tutto ed il contrario di tutto, anche che questo virus era poco più di un'influenza ( gìà, un'influenza con 300.000 morti e indici di mortalità, in certe province (anche del 300%) mai visti. Più sobrietà e meno mediaticità, come i grandi clinici del passato!!! Già...del passato!

Ritratto di marystip

marystip

Mer, 17/06/2020 - 19:49

Tanto si farà in modo che la seconda ondata arrivi; come farebbero altrimenti a continuare a governare se non ci tengono in galera? Per cui state certi che arriva, arriva e se proprio il morbo non volesse saperne di far danni, una telefonata in Cina tramite via della Seta ed ecco pronto covid-20

HappyFuture

Mer, 17/06/2020 - 20:01

@jaguar:Tanti luminari che parlano, ognuno dice la sua ma trovarne due che dicano la stessa cosa è quasi impossibile, come mai? Si trovano; si trovano! Questo giornale cerca una campana e poi l'altra, per prendere per i fondelli la gente; principalmente! E per par-condicio, perché è il sistema che lo vuole!