Cronache

Casamonica, Gabrielli: "Non rotoleranno teste"

Il prefetto: "Le forze di polizia sono state tutt’altro che inattive nei confronti del clan Casamonica"

Casamonica, Gabrielli: "Non rotoleranno teste"

"Le forze di polizia sono state tutt’altro che inattive nei confronti del clan Casamonica: negli ultimi 5 anni ci sono stati 117 arresti a danni di membri della famiglia, oltre a sequestri per un valore di diversi milioni di euro". Lo ha ricordato il prefetto di Roma Franco Gabrielli in conferenza stampa sul caso Casamonica.

"Le informazioni c’erano ma non sono state valorizzate. Sia polizia che carabinieri avevano contezza che ci sarebbe stato un funerale del capostipite di una famiglia che nella città ha un rilievo assoluto nell’ambito della criminalità", ha affermato il prefetto.
"Seppur in maniera indiretta quindi - ha aggiunto il prefetto - le informazioni c’erano ma queste informazioni non hanno raggiunto i vertici che potevano prendere decisioni. Se i vertici fossero stati messi nelle condizioni di conoscere le informazioni - ha spiegato - le modalità di svolgimento di questo funerale sarebbero state diverse". Poi il prefetto parla della polizia: "Non ci sono rilievi che possa muovere ai vertici delle forze di polizia per quanto accaduto prima. Chiederò di verificare se ci saranno provvedimenti di carattere disciplinare se ci sono state delle mancanze". Infine "assolve" il questore: "Non mi sento nella condizione di dire che il questore ha sbagliato".

Commenti