Dormire fa bene... anche al sesso

Uno studio rivela che le lunghe dormite da giovani sono fondamentali anche per le capacità di accoppiamento future

Dormire fa bene... anche al sesso

Ecco una nuova scusa per i dormiglioni, specie quelli più giovani: le lunghe dormite sono fondamentali per lo sviluppo corretto del cervello, incluse le capacità di accoppiamento future.

Lo sostiene un nuovo studio pubblicato sulla rivista Science e che ha osservato le conseguenze di diversi cicli di sonno sui moscerini della frutta in differenti fasi della vita. La segnalazione della dopamina è meno attiva nei giovani organismi, caratteristica che induce una regione del cervello che promuove il sonno - il corpo dorsale a ventaglio - all’iperattività. L’iperattivizzazione dello stesso corpo nei moscerini più adulti - caratterizzati da modelli di sonno dalla durata inferiore - aumenta il tempo dedicato ai "pisolini". I diversi esperimenti effettuati hanno dimostrato che le giovanissime mosche che sono state impossibilitate a dormire un numero abbondante di ore, attraverso l’eccitazione della segnalazione della dopamina, hanno sviluppato difficoltà nelle attività di corteggiamento e accoppiamento da adulte. La ricerca è stata condotta dalla Perelman School of Medicine

Commenti