Incide la sua iniziale su una parete del Colosseo: denunciato dai carabinieri

I carabinieri hanno denunciato un turista che con una pietra era intento a incidere su una parete interna le proprie iniziali. Poco dopo hanno arrestato un uomo che aveva rubato la borsa di una turista, mentre era distratta da un selfie

Si è verificato l’ennesimo sfregio ai danni dell’anfiteatro Flavio Vespasiano, noto al mondo come Colosseo: i carabinieri hanno denunciato un turista che con una pietra era intento a incidere su una parete interna le proprie iniziali. Poco dopo i carabinieri hanno arrestato un uomo che aveva rubato la borsa di una turista, mentre era distratta a fare un selfie.

Proseguono i controlli da parte dei carabinieri di Roma, in particolare nella zona del Colosseo e dei Fori Imperiali.

L’ennesimo turista denunciato è un brasiliano di 17 anni, che evidentemente aveva l’idea di lasciare un segno del suo passaggio nella Città Eterna. A intervenire sono stati i carabinieri del Comando Roma piazza Venezia e della Compagnia Speciale, denunciandolo a piede libero.

Il giovane è stato accusato di danneggiamento aggravato. I militari hanno infatti sorpreso il ragazzo a incidere l’iniziale del suo nome (la lettera “G”) con una pietra acuminata proprio su una delle pareti interne del Colosseo.

È stato poi arrestato un 50enne tunisino, con precedenti e senza fissa dimora, dai carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Trionfale, per avere rubato la borsa di una turista. La donna aveva appoggiato la propria borsa su un muretto per fare un selfie davanti al Colosseo.

La borsa è stata restituita alla donna e l’uomo trattenuto in caserma, in attesa delle decisioni dell’Autorità Giudiziaria.

Commenti

killkoms

Lun, 16/07/2018 - 15:53

frustatelo!

dagoleo

Lun, 16/07/2018 - 16:31

Il tunisino rispeditelo a casa sua, il brasiliano multa salata per danneggiamento di bene storico culturale.

buri

Lun, 16/07/2018 - 21:21

il solito incivile, una multa salatissima e poi espulsione