Investì e uccise una donna, l'attore Domenico Diele torna libero dopo sei mesi

Torna libero l'attore Domenico Diele, agli arresti domiciliari dopo aver investito e ucciso una donna in scooter, la notte tra il 23 e il 24 giugno di quest'anno

Investì e uccise una donna, l'attore Domenico Diele torna libero dopo sei mesi

Dopo sei mesi agli arresti domiciliari l'attore Domenico Diele torna in libertà. Sono scaduti, infatti, i termini della custodia cautelare nei suoi confronti dopo i fatti dello scorso giugno e il gup ha respinto la richiesta del pm di obbligo di dimora e firma in procura. Diele finì nei guai per aver investito, con la propria auto, una donna a bordo di uno scooter, sull'autostrada del Mediterrano, vicino allo svincolo di Montecorvino Pugliano (Salerno). La donna, Ilaria Dilillo, 48 anni, perse la vita e l'attore fu accusato di omicidio stradale, con l'aggravante che si trovava alla guida nonostante gli fosse stata ritirata la patente

I familiari della vittima non hanno mai parlato della triste vicenda. Ora il loro avvocato, Michele Tedesco, dopo aver appreso la notizia del ritorno in libertà di Diele manifesta delusione e incredulità. Un'amica della Dilillo stenta a crederci: "Non è possibile, non ho parole".

Dopo l'incidente Diele restò in carcere dodici giorni. "Mi sono distratto col cellulare - raccontò l'attore dopo pochi giorni dall'incidente mortale -. Io non sono uno che prima si è drogato e poi si è messo a guidare come un pazzo finendo per provocare una tragedia". Ammise però di essere "dipendente da eroina", aggiungendo che "la droga non c'entra con l'incidente. Mi sono distratto con il cellulare. Ho un telefonino che funziona male, c'è un tasto che non va, e io per cercare di fare una telefonata ho abbassato gli occhi. Non me ne sono nemmeno reso conto subito di quello che era successo. Solo quando sono sceso dall'auto ho visto e ho capito".

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti