Cronache

La maestra ancora in piazza: in prima fila al corteo antifascista

A Torino sfilano gli antifascisti per protesta contro l'evento di Casapound. E in prima fila c'è Lavinia Flavia Cassaro, la maestra indagata per aver insultato le forze dell'ordine

La maestra ancora in piazza: in prima fila al corteo antifascista

Non solo non si pente, ma - incurante del provvedimento disciplinare che le fa rischiare il licenziamento - Lavinia Flavia Cassaro torna in piazza a urlare slogan contro fascisti e forze dell'ordine.

Questa sera, poco dopo le 18, un corteo antifascista è partito da piazza Statuto, a Torino, per dirigersi verso l'hotel in cui il leader di Forza Nuova, Roberto Fiore, stava chiudendo la campagna elettorale. Circa 250 manifestanti hanno occupato via Cibrario, bloccando il traffico. E in prima fila c'era proprio lei, la maestra che la scorsa settimana ha insultato agenti e militari schierati in assetto antisommossa. Numerose le forze di polizia impiegate, ma fortunatamente non sono stati registrati disordini.

Cori e striscioni contro Casa Pound, ma nessun tentativo di forzare il cordone di sicurezza. Poco dopo il corteo si è sciolto in maniera pacifica. I partecipanti alla manifestazione antifascista, però, verranno tutti denunciati all'autorità giudiziaria per omesso preavviso di manifestazione, nonché sanzionati per blocco stradale.

Commenti