Orlando contestato a Palermo durante un evento: “Lei è un cornuto”

L’episodio si è verificato mentre il sindaco presenziava ad un evento di “Confartigianato”, forte l’invettiva del contestatore

Orlando contestato a Palermo durante un evento: “Lei è un cornuto”

Pesante contestazione ai danni del sindaco di Palermo Leoluca Orlando, intervenuto per presenziare ad uno stand della “Confartigianato”.

La visita non ha fatto evidentemente piacere ad un gruppetto di cittadini che si sono allontanati dal posto, non prima che uno di essi apostrofasse il sindaco, contestando degli episodi che, evidentemente, non sono mai andati giù a chi ha una buona memoria. “Per levare un po’ di immondizia fa venire il Papa. È vero o no? È vero o no? Ma non ha vergogna a venire di qua?”, incalza il palermitano, decisamente su di giri perché non preso in grande considerazione dal sindaco. Il riferimento è legato alla rimozione dei rifiuti in città, che avevano creato un enorme disagio ai palermitani, spariti poi magicamente proprio per rendere il paesaggio più godibile in occasione di una visita del Papa. “Dai andiamocene, tanto è l’ultima volta che ha il mandato”, suggerisce un altro degli scontenti, cercando di calmare l’uomo. “Deve avere vergogna”, prosegue invece lo stesso cittadino. “È venuto Conte qua a Palermo e lei non si è neanche presentato”.

“Prendeva in giro le persone?” ribadisce il palermitano, riprendendo evidentemente una frase del sindaco a lui rivolta, cosa che porta il clima a surriscaldarsi ulteriormente. “Lei è 20 anni che piglia per il c… dottor Orlando. Lei è un cornuto dottor Orlando. È una vita che volevo dirle che è un cornuto”. Queste le sue ultime parole prima di essere allontanato da qualche amico. Evidentemente tutto il sostegno dei palermitani di cui è convinto il primo cittadino non è poi così consistente come crede.

Commenti