Palermo, neonato abbandonato sul balcone: in condizioni gravi

Il piccolo è stato trovata stamattina dagli abitanti della casa sul quale balcone è stato lasciato durante la notte. Ricoverato per ipotermia, la madre ha nascosto la gravidanza alla famiglia

È rimasto per tutta la notte fuori di casa completamente nudo. Un neonato è stato ritrovato sul balcone di una villetta a Bagheria (in provincia di Palermo). La madre aveva portato avanti la gravidanza nascondendola al padre e alla sorella, probabilmente per paura di ritorsioni nei suoi confronti. Poi, dopo aver partorito da sola verso l'alba, la donna - di circa quarant'anni - ha lasciato il bambino sul balcone del primo piano della villetta vicina, nudo, per tutta la notte. I vicini di casa hanno udito i vagiti incessanti del bambino senza capire da dove provenissero: solo stamattina alle sette, quando sono usciti in balcone, hanno notato il neonato appoggiato vicino alla ringhiera, dando subito l'allarme.

"Ho sentito alcuni flebili vagiti. Mi sono affacciata al balcone e ho visto il piccolo. Nudo infreddolito. Non riuscivo a capire chi potesse avere abbandonato il piccolo appena nato nel balcone", ha dichiarato la vicina trentenne che ha trovato stamattina il bambino. La madre, rintracciata dai Carabinieri, è in stato confusionale: anch'essa è stata ricoverata, al reparto di Ginecologia del Buccheri La Ferla, per accertamenti post-parto. Le forze dell'ordine, nel frattempo, stanno raccogliendo le deposizioni di tutte le persone coinvolte, per verificare se l'incolumità della donna fosse in qualche modo minacciata dalla nascita extraconiugale.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

Luigi Fassone

Mar, 08/04/2014 - 16:09

In certe circostanze e in certi ambienti,siamo ancora nel primo Medioevo,altro che Talebani et similia...!

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Mar, 08/04/2014 - 17:25

E se di Medioevo si tratta mettiamo la ruota degli esposti in ogni città e paese.

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Mar, 08/04/2014 - 17:26

E se di Medioevo si tratta mettiamo la ruota degli esposti in ogni città e paese.