Incidente a Foggia, Placido: "Quei braccianti sono martiri"

L'attore e regista di origine foggiana parteciperà ai funerali dei dodici braccianti morti tra sabato e ieri

Incidente a Foggia, Placido: "Quei braccianti sono martiri"

"Sono martiri del nostro paese" sono queste le parole di Michele Placido, l'attore e regista che in un'intervista sul Corriere della Sera ha fatto sapere che andrà al funerale dei dodici braccianti morti negli incidenti stradali di ieri e di sabato pomeriggio nel foggiano, di ritorno dal lavoro nei campi di pomodori.

Placido è originario di Ascoli Satriano, il paese in provincia di Foggia dove sabato è avvenuto lo scontro frontale tra il furgone su cui viaggiavano i migranti e un tir che trasportava pomodori. Tragica ironia della sorte.

Proprio per questo, si sente maggiormente coinvolto per quello che è accaduto nel suo paese di origine. Lui che per primo nel 1990 aveva denunciato, alla sua prima esperienza da regista, la vita precaria degli immigrati africani che lavorano nei campi di pomodori.

Nell'intervista si rivolge anche al premier Giuseppe Conte, anche lui di origine foggiana: "Presidente, venga a vedere bene che cosa succede". Conte non se l'è fatto ripetere due volte e oggi sarà nella sua Puglia.

Commenti