Quegli affiliati ai clan col reddito grillino

Negli ultimi 5 mesi ben 1204 persone hanno indebitamente ottenuto il sussidio tanto voluto dal M5S. Tra loro stranieri, malviventi e affiliati ai clan

Quegli affiliati ai clan col reddito di cittadinanza

Si torna a parlare degli oramai ben noti "furbetti" del reddito di cittadinanza. Stando ai risultati degli ultimi controlli effettuati dalle autorità, negli ultimi 5 mesi ben 1204 persone hanno indebitamente ottenuto il sussidio tanto caro ai grillini.

Nello specifico, si fa riferimento all'arco temporale compreso fra novembre 2021 ad aprile 2022. In questo periodo i carabinieri del comando provinciale di Napoli hanno individuato 651 irregolarità e provveduto a denunciare per truffa ai danni dello Stato 553 individui. Fra i furbetti individuati, fa sapere Il Tempo, risulta anche la figlia di una persona coinvolta nell'omicidio del giornalista Giancarlo Siani.

Insomma, stando agli esiti delle indagini, da novembre 2021 ad aprile 2022 l'erario ha subito un danno pari a 6.557.931,86 di euro, con 1204 soggetti riusciti ad ottenere il reddito di cittadinanza senza averne alcun diritto. In un'inchiesta condotta nel 2021, le persone che avevano percepito l'assegno indebitamente erano state invece 2441.

Tornando alle verifiche svolte da novembre 2021 sino ad aprile, queste sono state effettuate su 1167 nuclei familiari e 2300 persone. Maggiori irregolarità sono stete individuate nella provincia Nord orientale di Napoli. A Marano si concentra più di un terzo dei 6 milioni di euro sottratti senza diritto allo Stato, ben 2.789.602,62 di euro. 125 le persone denunciate, e di queste 101 hanno dei precedenti penali.

A seguire abbiamo le municipalità 1 e 2 di Napoli, con i quartieri San Ferdinando, Chiaia, Posillipo, Montecalvario, San Giuseppe, Avvocata, Mercato, Pendino e Porto: in questo caso si parla di 916.520,43 euro ottenuti indebitamente. Per 160 soggetti arriverà la revoca del sussidio. Fra i furbetti, anche 129 romeni, residenti in varie zone di Napoli, che hanno ricevuto una denuncia per truffa aggravata. 45, inoltre, i cittadini stranieri denunciati a Qualiano, che in quest'arco di tempo sono riusciti ad intascarsi 360mila euro.

Per Annamaria Bernini, capogruppo di Forza Italia al Senato, si tratta dell'ennesimo scandalo. "La scoperta di altri 1200 percettori indebiti del sussidio nel Napoletano, con un danno per lo Stato di sei milioni e mezzo di euro, induce a un sussulto di indignazione", ha dichiarato la rappresentante azzurra. "Siamo di fronte a un sistema colabrodo che, oltre ad aver totalmente fallito nelle politiche attive, ha incentivato le truffe invece della ricerca di lavoro", ha aggiunto.

Persino Matteo Renzi parla di "fallimento" del reddito di cittadinanza. "La povertà non è stata abolita, il contribuente paga. Vi sembra giusto? Mentre manca personale per svolgere alcune attività, crescono le truffe: che scandalo!", ha commentato il leader di Italia Viva.

Commenti