Regno Unito, la Scozia chiede il referendum per la secessione

Un referendum per uscire dal Regno Unito: nel corso dei prossimi giorni arriverà la richiesta ufficiale al governo di Boris Johnson

La Brexit è alle porte, ma anche l'indipendenza della Scozia può essere vicina. La richiesta ufficiale - la seconda in realtà - è arrivata qualche mese prima che i britannici si esprimessero per la Camera dei Comuni ma, visto il risultato, ora il Partito nazionalista scozzese sta cercando di premere sull'acceleratore, presentando una domanda ufficiale per il referendum all'esecutivo guidato da Boris Johnson. Non è detto che i Tory concedano agli scozzesi questa possibilità, anzi, ma il fatto che giovedì scorso i nazionalisti abbiano ottenuto più di cinquanta parlamentari può contribuire alla buona riuscita della proposta referendaria. Gli equilibri parlamentari vanno tenuti in considerazione.

Boris Johnson in Scozia non ha sfondato. E questo è un altro argomento che viene spesso ventilato per favorire lo scenario preferito da Nicola Sturgeon, che preme. "La Scozia ha scelto un futuro diverso". Il vertice dell'esecutivo scozzese, stando a quanto riportato dall'Agi, lo ha affermato alla BBC. C'è la sensazione che uno Stato importante del Regno Unito voglia edificare il proprio futuro in maniera autonoma. La Brexit, insomma, può essere stato solo uno dei grandi temi di questa turnata elettorale, che potrebbe influire in breve tempo sull'assetto istituzionale dell'isola. Ma il governo cosa ne pensa? Le dichiarazioni arrivate sino a questo momento non sembrano voler concedere troppi spazi. Michael Gove ha detto quanto segue: "Avevano detto nel 2014 che quello era il voto per una generazione, non ci sarà un altro referendum sull'indipendenza della Scozia". Una presa di posizione che sembra chiudere di fatto le porte alle velleità d'indipendenza, ma bisognerà attendere lo svolgimento dei prossimi passaggi.

Intanto in Europa qualcuno spera che la Scozia riesca davvero a votare. Se gli scozzesi riuscissero a distinguersi dal resto del Regno Unito, potrebbero allora restare nell'Unione europea. Per gli europeisti sarebbe una vittoria di Pirro, ma almeno sarebbe una vittoria.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

cgf

Dom, 15/12/2019 - 12:38

il referendum (perso) c'è già stato, ogni 5 anni ne facciamo uno? se poi vincono l'indipendenza poi si continua lo stesso?

ohibò44

Dom, 15/12/2019 - 13:11

Una richiesta secondo me tanto legittima quanto sovranista, non capisco come i burosauri UEani possano appoggiarla senza cestinare i loro valori non negoziabili.

lorenzovan

Dom, 15/12/2019 - 17:27

cgf..embe'?? voi volete votare ogni volta che cambiano i sondaggi a vosytro favore --...lololololol

lorenzovan

Dom, 15/12/2019 - 17:28

quando si parla dlle vittorie di Pirro..Johnson avra' avuto la sua grande vittoria..ma se uscira' la Sozia e l'Ulster si riunifichera' con l'Eire..la sua vittoria avra' distrutto la GB ...complimenti..diventera' il 51 stato USA

cgf

Lun, 16/12/2019 - 16:00

@lorenzovan il suo ragionamento stupido tipico di un PiDiota, a volte è meglio tacere che togliere ogni dubbio, ma continui pure a divertirsi con poco.

cgf

Lun, 16/12/2019 - 18:38

@lorenzovan ripeto quello che ho scritto prima, lei capisce un tappo di storia, 51mo? Pfui, molto più facile, sebbene anche questo caso impossibile, che gli USA e Canada si uniscano piuttosto, in quel caso sarebbero +13, piuttosto che U.K.... Cmq continui a fantasticare, magari si studi perché Irlanda del Nord e Scozia fanno parte del REGNO UNITO. Nella Brexit hanno tutti da rimetterci, compresa la Germania che perderebbe il suo secondo miglior cliente, la Francia che vedrebbe drasticamente ridotte l'export dei suoi agricoltori (in Francia sono più forti di quanto lo siano i metalmeccanici in Italia), ringraziano invece altrove. Ma sono materie troppo complicate per lei.