Cronache

Salva una ragazza dallo stupro e gli immigrati lo accoltellano

Stava festeggiando il suo compleanno con alcuni amici, quando ha visto due stranieri aggredire una ragazza. L'uomo è subito intervenuto, ma è stato ferito alla mano. Una volta in ospedale gli è stato detto che ha perso l'uso dell'arto

Salva una ragazza dallo stupro e gli immigrati lo accoltellano

Ha salvato una ragazza da uno sturpo, ma ha perso l'uso della mano perché i malviventi lo hanno accoltellato.

È accaduto stanotte, in Corso Como a Milano. Alessio De Bernardi stava festeggiando il suo compleanno con alcuni amici. Intorno alle tre di notte, è uscito dal locale e ha visto due stranieri che stavano aggredendo una ragazza in un angolo isolato della via. Così ha raccontato l'uomo su Facebook. "Nessuno è intervenuto e mi sono sentito in dovere di farlo io. Quando mi sono avvicinato i due stranieri hanno tirato fuori un coltello e mi hanno colpito al dito medio della mano destra. Con il mio intervento, sono riuscito a far scappare i due e a mettere in salvo ragazza. Poi, sono corso all'Ospedale di Niguarda e mi hanno medicato".

dopo avervi fatto i miei ringraziamenti vi devo dare una brutta notizia che per un pianista equivale quasi ad una...

Pubblicato da Alessio De Bernardi su Sabato 5 marzo 2016

Dopo alcune ore, ad Alessio è stata data una brutta notizia: "Mi hanno riscontrato una lesione del tendine del dito medio e molto probabilmente ho perso l'uso della mia mano". De Bernardi è un pianista e uno scrittore, per lui questa notizia equiavale "quasi ad una condanna". Uscito dall'ospedale, voleva sporgere denuncia, ma gli è stato detto che è inutile perché tanto i due malviventi non verranno mai trovati. Alessio ha concluso il suo racconto su Facebbok con una riflessione: "Non sono razzista e mai lo sarò, ma non suonare più nè scrivere, per me è come perdere l'ossigeno. Grazie per il regalo di compleanno che mi avete fatto".

Immediatamente, la rete si è scatenata con i commenti e indignata ha condiviso le immagini delle ferite riportate dall'uomo. "Non abbiamo più nessuno che ci difende, questi stranieri sono liberi di fare quello che vogliono, tanto la passano sempre liscia. Siamo stufi" - ha commentato un utente su Facebook.

Commenti