La cerimonia con i 2 carcerieri: "Così Silvia è diventata musulmana"

La cerimonia si è svolta con due carcerieri. Ha raccontato di essersi convertita perché aveva bisogno di credere in qualcosa

Silvia Romano è tornata a casa sua, a Milano. Le polemiche però non sembrano volersi placare, soprattutto in merito alla sua scelta di convertirsi all’islamismo. Ha raccontato tutto quello che ricorda, riguardante la prigionia durata 18 mesi, al pubblico ministero Sergio Colaiocco e al colonnello Marco Rosi del Ros.

I ricordi di Silvia

Come riportato da Il Messaggero, Silvia ha parlato senza mai fermarsi, prendendo fiato solo per qualche secondo. Forse ancora emozionata per la liberazione, per aver riabbracciato la sua famiglia, aver passato la prima notte in un letto vero e il ritorno in Italia. Non è mai mancato il sorriso sul volto di Silvia, che ha sempre affermato di essere serena, di essere stata trattata bene dai suoi rapitori e di aver sempre avuto rassicurazioni sul fatto che non l’avrebbero ammazzata. Era troppo importante per essere uccisa, non avrebbero intascato nulla se le fosse successo qualcosa.

Ha ricordato gli spostamenti, almeno sei, da un posto all’altro: “Mi facevano salire in auto, in moto, o anche su un carretto. Mai a piedi. E una volta raggiunto il nuovo posto dove fermarsi, mi ritrovano da sola in una stanza, dove, non molto distante, c'era un bagno. Non ho visto altri occidentali, né ho vissuto con altre donne. Ho sentito parlare di altri rapiti, ma non mi è capitato di incontrarne”. Forse quei rapiti che i suoi sequestratori avrebbero voluto liberare con Silvia, al prezzo totale di 10 milioni di dollari. Ma poi non se ne era fatto nulla e l’Italia aveva proseguito le trattative da sola. Nel maggio del 2018 una infermiera tedesca era stata rapita a Mogadiscio, e in Kenya, nell’aprile del 2019, erano stati sequestrati 2 medici originari di Cuba. Loro sono ancora nelle mani dei jihadisti. Sembra che la Romano abbia trascorso molto tempo nella regione del basso Shabelle e nella regione di Bay.

La scelta di convertirsi all'Islam

Dopo circa cinque mesi di reclusione sarebbe arrivata la decisione di convertirsi all’Islam. Una cerimonia a tutti gli effetti con due dei suoi carcerieri presenti. “Avevo bisogno di credere in qualcosa. Di conoscere le ragioni di quanto mi stava accadendo. Ho espresso la volontà di diventare musulmana. Ho recitato le formule e ho dichiarato che Allah è l'unico Dio. È durato tutto pochi minuti. Nessuno mi ha obbligata, è stata una mia scelta. E in quel momento ho scelto di chiamarmi Aisha” ha affermato la 25enne. Da quanto riferito non avrebbe quindi subito pressioni e avrebbe scelto liberamente di diventare musulmana. Aveva bisogno di credere il qualcosa. Il nostro Dio evidentemente non le bastava.

Ancora da capire se vi siano contatti tra il commando e i somali e quando sono stati girati i tre filmati, tutti ripresi tramite un telefono dal carceriere che parlava inglese, e che sono stati recapitati come prova che l’ostaggio era ancora in vita. Prima di ogni video veniva spiegato alla ragazza cosa doveva dire, senza dimenticare il nome, il cognome e la data. Tanti gli elementi in mano agli inquirenti che dovranno essere analizzati. Silvia, o meglio, Aisha, si è convertita perché aveva bisogno di credere in qualcosa. Forse sarebbe bastato credere nel nostro di Dio.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mer, 13/05/2020 - 11:01

se anche fosse vera, non sarebbe comunque credibile! una conversione nel bel mezzo di un sequestro di persona, con una lunga carcerazione, la conversione non potrà mai essere completamente genuina :-) provateci voi, a convertirvi in qualsiasi cosa, con una pistola puntata sulla testa! poi ne riparliamo...

killkoms

Mer, 13/05/2020 - 11:06

come disse un filosofo "..quando si finisce di credere in Dio (quello dei Cristiani) si comincia a credere a tutto.."!

Ritratto di Nahum

Nahum

Mer, 13/05/2020 - 11:10

Contenta lei …

savonarola.it

Mer, 13/05/2020 - 11:10

Bell'esempio di coerenza. E io pago.

Ritratto di LBenedetto

LBenedetto

Mer, 13/05/2020 - 11:21

Citodall'articolo "Il nostro Dio evidentemente non le bastava". Un minimo di cultura delle religioni servirebbe quando si scrive un articolo del genere! Il Nostro Dio, come lo chiama il giornalista, è Dio per noi, Allah per i mussulani e Yahweh per gli ebrei, si tratta della stessa Divinità riconosciuta dalle tre grandi religioni monoteistiche, non sono dei diversi! Solo il "mediatore" fra noi umani e Dio è diverso nelle tre religioni, Gesù per i Cristianoi, Maometto per i Mussulmani, nessuno per gli Ebrei!

ulio1974

Mer, 13/05/2020 - 11:28

ma non si dice sempre che c'è un solo Dio? Che si chiami Dio, Allah o Buddah poco importa, l'importante è vivere e lasciar vivere. Questo il mio unico credo.

renato1943

Mer, 13/05/2020 - 11:28

Quando uno va di volonta sua on un altro paese non vedo il motivo di pagarne il riscatto

Gianni11

Mer, 13/05/2020 - 11:31

Povera bambina! E' un'altra vittima della propaganda sinistroide terzo-mondista nelle nostre scuole. La religione non c'entra. Abbraccia l'Islam perche' e' terzo mondo. Altrimemte sarebbe andata in Kenya con qualche ong?

poli

Mer, 13/05/2020 - 11:34

a quale sacrificio si e' sottomessa per diventare Aisha?

Ritratto di UnoNessunoCentomila

UnoNessunoCentomila

Mer, 13/05/2020 - 11:36

La prossima volta fatti rapire a Disneyland, così crederai in Pippo, Pluto e Paperino e i soldi del tuo riscatto andranno alla costruzione di nuove ruote panoramiche!

tremendo2

Mer, 13/05/2020 - 11:44

ingenua era e ingenua è ritornata

Beraldo

Mer, 13/05/2020 - 11:46

Mai visto gente che ride tanto dopo un rapimento.

Ritratto di alfredido2

alfredido2

Mer, 13/05/2020 - 11:58

Se preferisce l'Islam al suo credo di origine è comprensibile ed accettabile. Quello che è stato stupido è pagare un riscatto a terroristi ed aprire le porte ad un pericoloso business. Certo quel denaro in mano a terroristi non sarà utilizzato per curare bambini o simile azioni umanitarie.

timoty martin

Mer, 13/05/2020 - 12:41

E visto che gli Italiani hanno già pagato troppo per le sue scelte personali, ora non rimanga in Italia per farsi mantenere, se ne torni e rimanga in Africa.

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Mer, 13/05/2020 - 12:47

LBenedetto. è quello che spaccia la chiesa per giustificare l'esistenza dell'Islam come religione. Se fosse lo stesso dio sarebbe schizofrenico, ai cristiani impone di amare i loro assassini musulmani e ai musulmani impone di ammazzare tutti i non islamici e pure gli islamici di altre sette. Legga il corano e capirà che non è lo stesso dio.

Ritratto di navajo

navajo

Mer, 13/05/2020 - 13:18

Ma interessa a qualcuno come "Aisha" sia diventata musulmana?

roberto67

Mer, 13/05/2020 - 13:20

L'Italia si riconferma per l'ennesima volta in una nazione che tratta con i terroristi, si mette al loro livello e soprattutto paga profumatamente. E' un grande pericolo per i viaggiatori italiani, prede succulente per chi è a caccia di soldi.

roberto67

Mer, 13/05/2020 - 13:23

Se ha avuto bisogno dell'Islam per credere in qualcosa e capire cosa le stesse succedendo evidentemente non era cristiana, o era uno di quei "cristiani da salotto" che indossano la croce solo per opportunismo. Quindi di fatto la sua non è una conversione, quella musulmana è di fatto la sua prima fede.

desaix

Mer, 13/05/2020 - 13:27

se avesse chiesto di convertirsi a Budda glie l' avrebbero permesso ? L' unico vero Dio è RA (il dio sole )

Malacappa

Mer, 13/05/2020 - 13:53

Meglio non fidarsi i convertiti sono i piu'pericolosi

ortensia

Mer, 13/05/2020 - 14:00

Se i suoi carcerieri fossero stati testimoni di geova ne avremmo una in piu'. Mi meraviglio dei suoi genitori che le hanno permesso di andare in quei posti.

ROUTE66

Mer, 13/05/2020 - 14:02

Dopo 5 masi ha sentito il bisogno di convertirsi. Ha impiegato più tempo PIETRO e lui aveva a che fare con un certo Gesù quando si dice miracolo

Garganella

Mer, 13/05/2020 - 15:14

Beraldo:mi hai rubato il commento.

maria angela gobbi

Mer, 13/05/2020 - 15:32

appena in mano a quei signori avrà provato paura,anzi terrore;poi per SOPRAVVIVERE avrà pensato di ingraziarseli,Niente di strano,Adesso basta.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mer, 13/05/2020 - 15:32

Credere in qualcosa? Ma non credeva di aiutare gli altri e basta? Non la racconta giusta.

SANDOKAN4

Mer, 13/05/2020 - 15:56

Era troppo importante per essere uccisa, non avrebbero intascato nulla se le fosse successo qualcosa. ma i nostri politici conoscono questa dichiarazione della nostra aishia

walter viva

Mer, 13/05/2020 - 16:41

E basta con questa volontaria senza alcuna competenza specifica. Ci sono tanti altri seri problemi.

Nicola48ino

Mer, 13/05/2020 - 17:34

Ognuno è libero di scegliere la religione che vuole. Chissà perché xdiventare mussulmano si deva pagare un riscatto e se invece si vuole diventare cristiano si viene condannato a morte, i misteri della fede.

Ritratto di Willer09

Willer09

Mer, 13/05/2020 - 17:52

almeno per rispetto alla sua famiglia e allo Stato che ha pagato per liberarla avrebbe potuto vestirsi senza tuniche ed evitare di dichiarare la sua conversione all'Islam. Se veramente sono fatti suoi e non è una presa per i fondelli. Per il resto, tanti auguri

maurizio-macold

Mer, 13/05/2020 - 18:03

Il signor NAVAJO (13:18) scrive: "ma interessa a qualcuno come "Aisha" sia diventata musulmana?". Interessa sicuramente a questo giornale che quotidianamente gli dedica almeno 7 od 8 articoli. Ed interessa alla plebe legaiola che ha modo di sfogare il suo ODIO e la sua IGNORANZA istigata perfino dai parlamentari leghisti che al parlamento descrivono la signora Romani come una terrorista.

giuliana

Mer, 13/05/2020 - 18:39

Dal momento stesso in cui si è convertita all'islam non è più stata in pericolo di vita, per cui il riscatto è una truffa. Dovrebbe restituire fino all'ultimo centesimo.

Riflettiamo

Mer, 13/05/2020 - 18:59

Un dubbio mi assale: ma se dopo soli 5 mesi si è convertita (come da lei dichiarato) gli altri 13 mesi cosa hanno fatto i carcerieri visto che tenevano in ostaggio una persona ormai convertita alla loro religione? Che pericoli avrebbe passato? Questa storia fa acqua da tutte le parti.

yorkshire22

Mer, 13/05/2020 - 19:07

Non credo a quanto riportato nell'articolo. I fatti descritti sono surreali e dovrebbero essere chiariti per capire se la signora è andata oltre sindrome di Stoccolma. Intanto ci sono altri rapiti non italiani che continuano a restare sequestrati da questi banditi.

Ilsabbatico

Mer, 13/05/2020 - 19:15

Caspita, ha recitato le formule e in pochi minuti si è convertita! Giuro che non ho mai sentito di conversioni così "lampo"....ad ogni modo buon per lei ci mancherebbe.

ilrompiballe

Mer, 13/05/2020 - 19:17

Se l'avessero fatta tornare a casa in silenzio, con la sua valigina, raccontando una qualsiasi balla, lo Stato avrebbe fatto una figura migliore. Certo, i Conte e i Di Maio non avrebbero potuto fare la carnevalata televisiva.

cooneyg

Mer, 13/05/2020 - 19:53

Se Silvia era atea posso capire che ha cercato nella religione un conforto, ma se era cattolica e si e' convertita allora vorrebbe dire che adotta religioni per convenienza.

releone13

Mer, 13/05/2020 - 19:53

Cara Valentina che hai scritto questo faziosissimo articolo.... Visto come la metti tu la questione potremmo anche metterla in un altro modo.... Ma il nostro Dio perché ha permesso che la rapissero??????..... E perché lei avrebbe dovuto credere nel nostro???? Vedi che non ha senso quello che scrivi..... Si è convertita, punto. Per convenienza? Forse..... Per convinzione?... Può essere.... Ma mai saranno affari tuoi

Ritratto di Iam2018

Iam2018

Mer, 13/05/2020 - 19:57

"Avevo bisogno di credere in qualcosa. Di conoscere le ragioni di quanto mi stava accadendo"... e allora è diventata musulmana. Quindi ha accettato per giusto quanto le è capitato visto che ha accettato la loro magica religione di amore e bontà. Fantastica.

Maura S.

Gio, 14/05/2020 - 14:50

releone13 Appunto, come aveva deciso di andarsene da sola e deciso di cambiare religione, allora doveva prendersi le sue responsabilità senza obbligare il governo di pagare un riscatto, soldi degli Italiani, considerando che tanti di essi non arrivano a fine mese. Capito sig. releone, io me ne frego altamente della signorina /ra , delle sue decisioni ma non accetto che si spendano somme che ora abbisognano al nostro paese. Pensa che sia sbagliato????? allora si faccia avanti!!!!