Spacciava droga in una tenda a Viareggio: marocchino arrestato

Nella giornata di ieri i carabinieri di Viareggio in collaborazione con i colleghi di Torre del Lago hanno effettuato un blitz nella pineta di levante a Viareggio arrestando un 23enne marocchino.

Spacciava droga in una tenda a Viareggio: marocchino arrestato

Harredi Abdlfatah, marocchino, classe 1995, è stato arrestato nella giornata di ieri con l'accusa di spaccio e possesso di sostanze stupefacenti. Il nordafricano, senza fissa dimora, già noto alle forze dell'ordine, è stato sorpreso con diverse dosi di hashih e cocaina oltre al materiale per taglio e confezionamento della droga.

Dopo aver notato un continuo via vai di persone dalla pineta di levante a Viareggio, i militari si sono addentrati nella vegetazione, raggiungendo un punto ben nascosto tra la boscaglia. Qui il marocchino aveva allestito una vera e propria tenda, con tanto di sedie e suppellettili, dalla quale gestiva la sua attività di spaccio.

Il marocchino intento al confezionamento di droga assieme all'aiuto di due complici, alla vista dei carabinieri, ha tentato inutilmente la fuga finendo per essere placcato e ammanettato.

Il magrebino è stato così trovato in possesso di 56 grammi di hashish, numerose bilance di precisione, diverse dosi di cocaina già suddivise e pronte per lo spaccio, nonché strumenti per il taglio ed il confezionamento della droga.

Il pusher è stato infine condotto in caserma, in stato di arresto per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, dove ha trascorso la notte in camera di sicurezza in attesa dell’udienza di convalida.

Questa mattina, presso il Tribunale di Lucca, si è conclusa la vicenda con il patteggiamento ad un anno e sei mesi, pena sospesa, e una multa di 4.000 euro.

Commenti