"Stai zitta. Sono domande cretine": scontro acceso tra Morelli e la Murgia

Non si placa la polemica tra Michela Murgia e Raffaele Morelli per le affermazioni dello psichiatra sulla femminilità

Da diversi giorni tiene banco la polemica sulle parole di Raffaele Morelli a Radio RTL 102.5, quando lo psichiatra è intervenuto per spiegare l'aforisma del giorno condiviso il giorno prima sui social dall'emittente, che ha scatenato vibranti accuse di sessismo. "Un vestito non ha senso a me che ispiri gli uomini a volerlo togliere di dosso", si legge sui profili di RTL. È un aforisma di Francois Segan ma queste parole sono state oggetto di una forte critica, tanto che il giorno dopo è intervenuto in radio Raffaele Morelli, sul quale si sono riversate ancor di più le ire del web. La polemica ha assunto un livello molto elevato, ed è intervenuta anche Michela Murgia, protagonista di uno scontro in diretta con lo psichiatra.

"Se una donna esce di casa, e gli uomini non le mettono gli occhi addosso, deve preoccuparsi. Puoi fare l'avvocato o il magistrato e ottenere tutto il successo che vuoi, ma il femminile in una donna è la base su cui avviene il processo", ha affermato Raffaele Morelli in diretta radio su RTL 102.5 nel commentare l'aforisma. "Se le donne non si sentono a proprio agio con il proprio vestito, tornano a casa a cambiarselo. La donna è la regina della forma. La donna suscita il desiderio, guai se non fosse così", ha concluso lo psichiatra. Queste sue parole sono state oggetto di una polemica molto forte sui social, dove l'uomo è stato accusato da più parti di essere sessista, maschilista e misogino. Raffaele Morelli è uno degli psichiatri più noti del nostro Paese, i suoi interventi televisivi numerosi e le sue parole hanno un ampio seguito.

In questa polemica si è inserita anche Michela Murgia, che in diretta su Radio Capital ha voluto fortemente l'intervento di Raffaele Morelli per discutere delle sue affermazioni. Più che una discussione, però, quello tra la scrittrice e lo psichiatra è stato un vero e proprio scontro. "Il femminile è la radice in una donna, un dato ontologico. Le bambine giocano con le bambole, i bambini no", ha spiegato Morelli alla Murgia, che si è immediatamente opposta a queste parole, ribadendo che probabilmente i bambini non ci giocano perché non gli vengono date. Questo ha innescato la forte reazione di Raffaele Morelli, che prima ha accusato la scrittrice di fare domande "cretine", poi ha sbottato: "Zitta, zitta: zitta e ascolta". In preda alla rabbia, Michela Murgia ha fatto notare allo psichiatra che non era sua intenzione lasciargli fare un comizio ma che l'intenzione era quella di fare domande. Percepita la profonda visione femminile tra lui e la scrittrice e non volendo essere parte di una ulteriore polemica, Raffaele Morelli ha messo giù il telefono. Le posizioni sinistre ed estremamente femministe di Michela Murgia sono ben note e se le ricorda anche Amadeus, da lei accusato di aver condotto il Sanremo più sessista di sempre.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Gio, 25/06/2020 - 14:44

certo che uno psichiatra che parla cosi, ed è di sinistra..... ahahahaha :-) ma vi rendete conto? :-) che razza di gente! pronti a criticare i deboli, ma proni e servili con i prepotenti! fanno schifo! mille volte meglio berlusconi!

Ritratto di bandog

bandog

Gio, 25/06/2020 - 14:56

non dovete prendervela con lei....

sullarivadelfiume

Gio, 25/06/2020 - 15:18

"La polemica ha assunto un livello molto elevato, ed è intervenuta anche Michela Murgia". Ogni volta che in futuro sarò triste per qualche motivo verrò a rileggermi questa frase e mi sbatterò in terra dal ridere.

Ritratto di illuso

illuso

Gio, 25/06/2020 - 15:37

Mah... concordo con Morelli. Rammento il mio nipotino di 6 anni che ha voluto fermamente che togliessi il colore rosa dalla bici usata che gli avevano regalato... nonno il rosa è da femmine...dovetti colorarla color rosso ferrari.

tremendo2

Gio, 25/06/2020 - 16:15

finalmente un uomo che ha il coraggio di dire le cose come stanno

Luigi Farinelli

Gio, 25/06/2020 - 16:39

la Murgia e gli altri missionari di quell'autentica truffa che è l'ideologia gender, senza il minimo di base scientifica, fanno finta di disconscere che le loro teorie idiote sono state sconfessate da migliaia di esperimenti. Messi davanti a bambole e macchinine, i maschietti sono attirati dalle macchinine e le bambine dalle bambole, alla faccia "dei condizionamenti imposti dalla società". Persino gli scimpanzè femmine sono attirate dalle bambole, i maschi dalla palla e, i colori, da entrambi i sessi. Finiamola di giocare agli ingegneri sociali: Prometeo fece una brutta fine. E' ora di diffondere dati scientifici, non balle ideologiche politicamente corrette! Cominciamo a denunciare chi vuole manipolare il cervello dei nostri nipoti!

rudyger

Gio, 25/06/2020 - 16:54

Fino a prova contraria le bambole alle bambine gliele danno le mamme le quali fino a prova contraria sono femmine e gli comprano le gonnelline. I maschi vogliono altre cose. E' così da sempre. Poi, chi è questa Murgia ?

werewolf

Gio, 25/06/2020 - 16:56

Dire che "il femminile è radice di una donna" è misogino....? Queste femministe hanno ormai raggiunto un tale livello di ridicolezza che fa paura.

Giorgio Colomba

Gio, 25/06/2020 - 17:25

Se è vero che in ogni donna, come si dice, c'è un cromosoma di madame Bovary, nella Murgia dev'essersi nascosto bene.

roberto67

Gio, 25/06/2020 - 17:31

Ho ascoltato l'intervista, e nei panni di Morelli avrei chiuso anch'io la comunicazione. La Murgia faceva domande e interrompeva qualsiasi risposta con ulteriori domande. Ora, quando si fa una domanda, bisogna saper accettare la risposta, chiedendo eventuali chiarimenti alla fine, altrimenti è meglio fare altro. Questo vale per qualsiasi opinione (infatti non concordo neanche io con lo psichiatra).

Teobaldo

Gio, 25/06/2020 - 17:37

il figlio piccolo di una coppia di amici una volta che ebbe in mano una Barbie la usava coma spada laser....

ciccio_ne

Gio, 25/06/2020 - 17:46

La signora i ricorda la famosa favola di Esopo. C'era una volpe che voleva magiare una bellissima uva, ancora appesa alla vite; a era troppo in alto. Prova e riprova, niente! La povera volpe già ferita nell'orgoglio dall'impossibilitò di riuscire nel proprio intento, iniziò a schifare proprio quell'uva che tanto avrebbe voluto mangiare. Buona lunga, lunghissima, dieta, signora.

Scirocco

Gio, 25/06/2020 - 18:00

Ma chi è questa Murgia?

Ritratto di ager

ager

Gio, 25/06/2020 - 18:58

Ma questi personaggi non hanno proprio nulla da fare nella vita che commentare frasi non loro? Mi paiono un po'sciocchini entrambi e la sig.ra Murgia chi diavolo è?

Cheyenne

Ven, 26/06/2020 - 10:32

Murgia ma chi è?

Popi46

Ven, 26/06/2020 - 10:48

La donna NON è la Regina della forma, è la Regina della sostanza.... Che ne sarebbe del bipede umano se scomparissero le donne? Laddove un singolo maschio, con la banca del seme, basterebbe per centinaia di gravidanze.... tutti gli altri? Uno spreco

Calmapiatta

Ven, 26/06/2020 - 11:12

Io mi alzo molto presto la mattina per andare al lavoro e incontro, nel mio viaggio decine di donne che, alle 0530/0600 del mattino sono già tutte truccate e sistemate. Altre, si truccano alla sosta dei semafori. Inoltre, ho avuto la fortuna di crescere in una famiglia di donne (Nonne, Madre, Sorelle, Cugine) non ce nè una donna che sca di casa senza controllarsi più di una volta. Perciò bando al femminismo da operetta e pensiamo ai diritti verie fondamentali delle donne.

ray89

Ven, 26/06/2020 - 11:17

Quando la gente capirà che sin dalla nascita, con la stanzetta, poi completini rosa o azzurri, con i giocattoli ecc. i bambini sono condizionati a recitare una parte prestabilita da genitori e scuola, dove si aggiungono i condizionamenti dei compagni che, per i maschi, esigono comportamenti mascolini; e il contrario per le donne. Molti dei lettori che scrivono hanno subito anche loro questi condizionamenti e per questo adottano comportamenti stereotipati.

crisalba

Ven, 26/06/2020 - 11:17

guardandosi allo specchio, c'è chi si convince , io credo a torto, che per tanti cambi d'abito, pochi o nessuno glielo vorrebbe togliere di dosso e ,negando la Natura, si rifugia nel corner del sessismo e simili amenità.

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Ven, 26/06/2020 - 11:23

Popi46. dici bene, sbagliando tutto. La donna e la REGINA DELLA SOSTANZA se si fa ingravidare per via ambulatoriale. Se invece lo vuole fare come NATURA COMANDA si deve affidare alla FORMA per avere la collaborazione del maschio. Ogni specie vivente che funzioni ad accoppiamento sessuale, uno dei due , principalmente il maschio, sfoggia le sue doti di bellezza e prestanza ma nell'uomo, è esattamente il contrario. Difficile accoppiarsi con un bel cervello ( si fa per dire) in una forma orripilante.

Ritratto di ateius

ateius

Ven, 26/06/2020 - 11:45

@ray89 emmenomale se avviene davvero questo "presunto" condizionamento. altrimenti avremmo una società dove gli uomini adulti escono in gonnella.. e le donne attuano il nonnismo nelle caserme ai danni delle reclute. tranqui.. non vige ancora la SHARIA.. come vorebbe la murgia. e ognuno può diventare ciò che è.

cusrer

Ven, 26/06/2020 - 12:00

Morelli ha detto cose di assoluto buon senso.

Popi46

Ven, 26/06/2020 - 12:07

@Mario Galaverna: bella discussione, sarebbe a tu per tu! Esiste da tempo la “pillola”, che permette di evitare gravidanze indesiderate,pur godendo del piacere sessuale...., piacere cui i maschi proprio non sanno resistere. Remember le case di tolleranza? Ecco la’, la sveltina e chi si è visto si è visto....si è mai chiesto, un maschio, quanto piacere abbia ricevuto una femmina a pagamento? ZERO. Ecco la differenza: per godere del piacere fisico una donna deve vivere una passione, per un uomo una vale l’altra

fabio_

Ven, 26/06/2020 - 12:38

In retorica è ben conosciuta la "reductio ad Hitlerum" ( mirante a squalificare un interlocutore comparandolo ad Adolf Hitler o al Partito Nazista), oggi è chiaramente surclassata dalla reductio ad "sessistum", "maschilistum" e "misoginum". Ridiculum!

Ritratto di giannibarbieri

giannibarbieri

Ven, 26/06/2020 - 12:50

Quanti maschietti sarebbero felici di ricevere da bambini una bambola ? Il 2,4%. Che è la popolazione omo e bi sessuale italiana.

munsal54

Ven, 26/06/2020 - 13:37

Da quando esiste il mondo, esiste un uomo ed una donna, ma da un pò abbiamo scoperto che oltre ad un uomo ed una donna, esistono anche tanti altri individui che non hanno genere o che si arrogano il diritto di essere tutte due le cose insieme.Ora, sempre nel rispetto del libero arbitrio (da valersi per tutti),questi ultimi,facessero pure tutto quello che ritengono liberamente di fare (ci mancherebbe altro) ma per favore non rompete il caxxo con filosofia spiccia ,ipocrisia e politicamente (in)corretto che va sempre e solo in una sola direzione.Libertà significa anche che se io mi sento e sono uomo,ho il diritto di guardare e desiderare una donna allo stesso modo che una donna ha diritto a guardare e desiderare un uomo. Tutti gli altri facciano quello che vogliono ma senza dettare regole e leggi agli altri; questo si è la vera discriminazione oggi in atto contro gli uomini e le donne che sembra siano stati sfortunati a nascere diversi da loro

daniloilo

Ven, 26/06/2020 - 14:15

munsal54---Giustissimo.