Test ai bimbi, ma resta la stretta Cosa succede dopo Pasqua

Tutti gli studenti, compresi gli alunni di asili nido e materne, dovranno essere sottoposti al tampone rapido, che sarà ripetuto ogni sette giorni

Lo stato di emergenza per la pandemia da Covid-19 verrà prolungato anche dopo Pasqua, con restrizioni rigide in molte regioni d’Italia. Nonostante il piano delle chiusure sia già pronto, il governo prevede un’importante eccezione: la riapertura delle scuole.

L’arrivo al ministero dell’Istruzione dell’ex coordinatore del Comitato tecnico scientifico Agostino Miozzo, come riporta il Corriere della Sera, ha dato un impulso decisivo alla ripresa delle lezioni in presenza, anche se non mancheranno precauzioni e accorgimenti. Tutti gli studenti, compresi gli alunni di asili nido e materne, il primo giorno di scuola dovranno essere sottoposti a tampone rapido. Il test dovrà essere ripetuto ogni sette giorni e, nel caso si scoprisse un allievo positivo, l’intera classe dovrà effettuare il tampone molecolare. Un po’ come funziona per il calcio professionistico, si creerà una “bolla”, per tutelare gli studenti e gli insegnanti; non a tutti i docenti, infatti, è stato inoculato il vaccino.

Per rendere più veloce l’effettuazione dei test agli alunni, potranno essere utilizzati anche i tamponi salivari che permettono di ottenere una risposta in pochi minuti e sono adatti ai più piccoli, con l’aiuto dei militari e dei componenti della protezione civile, che opereranno all’ingresso degli istituti scolastici. Per questi ultimi, però, ci sono ancora problemi di autorizzazioni; l’iter per la validazione dei dispositivi è in corso da parte dell’Istituto superiore di sanità. La speranza è che il via libera possa arrivare prima di Pasqua, ma non ci sono certezze a tal proposito. Attualmente, comunque, sono a disposizione circa 2 milioni di kit per la scuola, ma non sarà difficile l’approvvigionamento per condurre in porto la campagna dei controlli. Quella della riapertura delle scuole, con il ritorno alla didattica a distanza al 50% in fascia arancione e alle lezioni in presenza per materne ed elementari anche in zona rossa, è una precisa volontà del ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi, che ha posto come prioritario nell’agenda di governo il rientro degli studenti in classe.

Tutto questo in un periodo ancora molto difficile, con quasi 4mila persone ricoverate in terapia intensiva e numeri ancora molto preoccupanti di contagiati e vittime del Coronavirus. Per questo motivo, ad eccezione delle scuole, la stretta è destinata a continuare. Il premier Mario Draghi è pronto a valutare la situazione, in vista della scadenza dell’ultimo Dpcm prevista per il 6 aprile, ma il Cts frena sulla riapertura delle attività economiche, anche perché la campagna vaccinale procede molto a rilento. L’orientamento del governo sembra essere quello di lasciare tutte le regioni in fascia arancione o rossa, questo almeno fino all’inizio del mese di maggio, prolungando, eventualmente, lo stato di emergenza a giugno.

I nuovi dati inviati dai diversi territori all’Istituto superiore di sanità consentiranno, nella giornata di domani, di effettuare le nuove valutazioni sulla “colorazione” delle singole regioni. La Lombardia dovrebbe rimanere in zona rossa fino a Pasqua; qualche speranza di passare in fascia arancione ce l’ha il Veneto, mentre il Lazio spera di uscire dalla restrizione totale almeno per cinque giorni, dal 29 marzo al 3 aprile. Chi rischia di finire nuovamente in zona rossa sono Calabria e Toscana. Ancora grossi sacrifici, quindi, per tante categorie commerciali, come ristoranti, bar, cinema e teatri, che possono riaprire solo in fascia gialla.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

Scurbatt

Gio, 25/03/2021 - 13:47

Useranno quelli di bibbiano? si pigliano i figli e te li rendono al compimento del 18 anno di età

penelope68

Gio, 25/03/2021 - 13:47

Quante caxxate...ma non vi stancate mai di scrivere caxxate pennivendoli da 4 soldi?

Beraldo

Gio, 25/03/2021 - 13:47

Ormai è regime.

sbrigati

Gio, 25/03/2021 - 14:10

Sacrifici qui, sacrifici là, sono solo capaci di chiedere sacrifici alla gente, ma loro che cavolo di sacrifici fanno? Quello di prendere solo 15000 euro al mese? Sono senza vergogna, vogliono e purtroppo ci riusciranno, far fallire l'Italia costringendoci ad indebitarci e a diventare schiavi delle banche. Vorrei ricordare a coloro che hanno lo stipendio assicurato, statali ecc, che si sentono al sicuro, che sarà una tragedia anche per loro.

Sicutnoxsilentis

Gio, 25/03/2021 - 14:11

A che punto possa spingersi il Regime Terapeutico è ormai chiaro. Misterioso, fino ad un certo punto, rimane la catalessi del gregge italiano, ormai addestrato a guinzaglio e museruola

polonio210

Gio, 25/03/2021 - 14:15

Abbiamo sopportato in silenzio per più di un anno,ma nulla è cambiato.Ora la pazienza è finita.Ora BASTA con le chiusure.BASTA con gli arresti domiciliari.BASTA con la metodica distruzione dell'economia.Ci illudono che con i vaccini riprenderemo a vivere,ma NON è vero.Hanno innescato un meccanismo perverso,per il quale sarà praticamente impossibile tornare a vivere come prima,anche se il virus scomparisse,non ce lo dicono ma loro lo sanno benissimo..L'unico modo per riprenderci la vita è quello di combattere per la nostra libertà.Vogliamo continuare ad essere degli schiavi che hanno solo dei doveri e nessun diritto?Devi lavorare ma poi ti chiudono in casa.Non puoi vedere parenti ed amici.Non puoi portare i tuoi figli a giocare all'aria aperta con altri bambini.Non puoi avere una vita sociale ed affettiva.I divertimenti sono vietati.SIAMO DEGLI SCHIAVI!Cosa altro dobbiamo ancora sopportare prima di scendere in strada per riprenderci le libertà che ci hanno rubato?

magnum357

Gio, 25/03/2021 - 14:20

Ecco che ci rinchiudono di nuovo mentre gli altri paesi riapriranno e si prenderanno i flussi turistici !!!!!!!!!

IronHandIronHead

Gio, 25/03/2021 - 14:29

Forse è un modo per alzare ad hoc il numero dei contagi...i bambini e i ragazzi sono sempre o quasi a-sintomatici. Quindi i geni della lampada e della chiusura coatta cosa si sono inventati? Bene se misuriamo anche loro a tappeto, vedrai che dimostriamo che il virus circola. Dicano invece perchè vogliono tenere chiuso. Chi ci guadagna, quali prospettive di potere vogliono attuare. Alla panzana che il virus è letale non penso ci creda più nemmeno il manuale delle giovani marmotte. Ancora: la media dei decessi è di 300 persone al giorno, ma continuano a non dare il numero totale di decessi. Non hanno questo numero? Perchè non lo pubblicano?

IronHandIronHead

Gio, 25/03/2021 - 14:32

Ieri nello psicodramma più evidente Angela ha ammesso di aver sbagliato, lo sperazoso ministro ha sparato che la campagna vaccinale è un bene di tutti (sic) invece di dare le dimissioni per le idiozie commesse e quelle che va dicendo e dulcis in fundo il governatore di New York, tal Cuomo, di fede DEM, risulta aver avvantaggiato famigliari durante la prima ondata...Lo capiamo che è una solenne presa per i fondelli?

Ritratto di Gabriele184

Gabriele184

Gio, 25/03/2021 - 14:34

Siamo in mano ad una manica di pazzi!

Ritratto di Ratiosemper

Ratiosemper

Gio, 25/03/2021 - 14:35

@polonio210 14.15 condivido le tue osservazioni. Aggiungo che il metodo persuasivo per ammaestrarci come "bestie incoscienti" e "untori incoscienti" è quello delle comunicazioni ufficiali, stile "1984", dove il ministero della Salute è stato trasformato in quello della propaganda reclusorio di regime. La priorità è una sola, non altre: quella di difendere le persone fragili e molto anziane, con competenza e sollecitudine. In realtà, la parola d'ordine dell'OMS è quella di far guadagnare miliardi alle industrie farmaceutiche multinazionali. Non contesto chi si vaccina ma il clima di persecuzione morale contro chi ragiona sui fatti.

IronHandIronHead

Gio, 25/03/2021 - 14:35

Facciano quello che vogliono. Io dal 6/4/2021 mi sento esentato da tutte queste idiozie. Mi multino e si divertano. Tanto un giudice che darà loro torto e ragione alla Costituzione si trova anche a Forlinpopoli senza andare a Berlino come chiedeva Bertold Brecht! Poi se la Lega e FI si fanno menare per il naso da sti arruffapopoli, la brava Meloni prenderà il 51% dei voti....

milano1954

Gio, 25/03/2021 - 14:39

maledetti servi della dittatura comunista di pd e leu. TUTTE MEWNZOGNE RIDICOLE

Mariottoilritorno

Gio, 25/03/2021 - 14:41

lo stato di emergenza ormai si è capito che non verrà più tolto

Ritratto di Ratiosemper

Ratiosemper

Gio, 25/03/2021 - 15:08

@polonio 14:15 osservazioni esemplari. Il mondo mediatico di "regime", in stile "1984", ha stabilito le sue priorità. Il ministero della salute è diventato il ministero della necessità reclusoria di una popolazione intontita dall'informazione elargita del "potere" e convinta a credersi irresponsabile, fatta di untori e delinquenti indisciplinati. Come tali, meritevoli di chiusure, strette e coprifuoco. In altri paesi, anche notizie censurate, esiste gente che cerca di "capire" quello che sta avvenendo nel mondo, a vantaggio delle industrie farmaceutiche e delle lobby finanziare multinazionali.

gang142

Gio, 25/03/2021 - 15:12

Oggi poche parole. D'accordo al 100% con Polonio. Il nostro slogan è uno solo : BASTA ! Permettetemi solo di gridare la mia indignazione per come il centrodx si è chinato ai dictat del regime terapeutico ! vergogna

polonio210

Gio, 25/03/2021 - 15:21

Ma quale Ministro della Salute,piuttosto Ministro delle Bufale.E' un anno che ci ammorba con le sue dichiarazioni:chiudiamo oggi per aprire domani.Ma quale domani non ci è dato sapere però.Ha scritto un libro l'anno scorso,che poi ha fatto togliere dagli scaffali,in cui si incensava dicendo che tutto andava bene e che,grazie a lui il virus stava scomparendo.Se avesse un minimo di pudore si dovrebbe dimettere,invece la colpa è sempre e solo degli italiani,mai dei ministri incompetenti.Ma ora gli italiani sono stufi ed arrabbiati,il vento è cambiato e si sta trasformando in un tornado che spazzerà via tutto e tutti.

Mariottoilritorno

Gio, 25/03/2021 - 16:00

Polonio ti ricordo le parole dell'immunologa Viola pronunciate a Novembre 2020 "Il nuovo Dpcm è firmato. Da domani gran parte del Paese dovrà affrontare nuove restrizioni e pesanti sacrifici. Saranno settimane difficili e dolorose. Il coprifuoco non ha una ragione scientifica, ma serve a ricordarci che dobbiamo fare delle rinunce, che il superfluo va tagliato, che la nostra vita dovrà limitarsi all'essenziale: lavoro, scuola, relazioni affettive strette. Oggi l'unica cosa che mi sento di fare è lanciare un appello ai cittadini: diamo un senso a questi sacrifici" il senso di questi sacrifici io non l'ho ancora visto questa vita da automi ci farà comunque ammalare e di malattie ben peggiori del Covid

Pclaudio

Gio, 25/03/2021 - 16:22

I miei figli non sono pupazzi, malati preventivi né cavie da laboratorio, di cui lo Stato possa arbitrariamente abusare per esigenze di narrativa, di consenso o di opportunità politica, o per placare l'irrazionale isteria collettiva figlia del caos informativo e mediatico. Ho ed hanno già sopportato le mascherine obbligatorie per otto ore di lezione, la "didattica" a distanza, le assenze di insegnanti con licenza di parassitismo ai danni della collettività. Le molestie di una gerontocrazia psicologicamente e moralmente malata (altro che Covid!) che li addita ad untori. Vorrà dire che a scuola non ci andranno. Sono cittadini giapponesi, e a questo punto torneranno in Giappone il prima possibile. Spiace per gli affetti, le amicizie che non possono comunque godersi, per le energie e le risorse spese in questo paese in bancarotta economica, civile e morale. Spiace constatare che alla maggioranza dei sudditi va benissimo immolare i propri figli alla follia dell'autoritarismo statale.

ROUTE66

Gio, 25/03/2021 - 16:23

ORMAI è UN BOMBARDAMENTO,DAL MATTINO ALLA SERA QUASI ININTERROTTAMENTE, NON SI PARLA CHE DI COVIT,VACCINI, INFETTI E MORTI. Neanche gli appelli di alcune persone sono serviti a cambiare, o almeno rallentare questo SUNAMI. Certo i giornalisti si trincerano dietro LO FACCIAMO PER INFORMARE PER VOI. Certo è il loro lavoro, però LORO escono al mattino, hanno uno scopo, PROVINO A CHIUDERSI TRA QUATTRO MURA,con la TV e giornali che parlano di chiusure ritardi e morti,SAPESSERO CHE TRISTEZZA SPARGONO.

Ritratto di Gabriele184

Gabriele184

Gio, 25/03/2021 - 16:26

@IronHandIronHead: concordo pienamente. Io sto facendo quello che voglio dal 01/12/2020, dopo aver scritto al Quirinale vado in giro con copia del messaggio inviato, minacciando di denuncia per Abuso di Autorità chiunque volesse elevarmi una sanzione. Mi fermano, leggono, e se ne vanno.

UtenteXY

Gio, 25/03/2021 - 17:52

BASTA, si sta andando oltre ogni limite, i bambini non si toccano, BASTA. Passata la Pasqua se i nostri leader non torneranno sulle nostre idee dovremmo essere noi Italiani a dire BASTA.

IronHandIronHead

Gio, 25/03/2021 - 18:01

A Gabriele 184...Grandeee! Non ci avevo pensato. Pensavo banalmente di portarmi dietro alcuni articoli della Costituzione. Ma così è perfetto. Mi chiedo: ma chi è obbligato a chiudere cosa aspetta ancora a fare proteste tipo quelle degli operai Alfa Romeo, ILVA, Fincantieri per casi assai più semplici...se non faranno sentire la loro voce con forza, cosa volete possano ottenere dall'ottusa burocrazia.