Torna "Capitan Mutanda". Così fa sorridere i più piccoli

Dal 5 luglio per Il Battello a Vapore arriva una nuova avventura - l'undicesima - per Capitan Mutanda. Lo strambo super-eroe torna tra gli scaffali per far sorridere ma con gusto i più piccoli

Torna "Capitan Mutanda". Così fa sorridere i più piccoli

Un marchio, quello di Capitan Mutanda, che è famoso in tutto il mondo. Anche in Italia. E dal 5 luglio, per Il Battello Vapore sarà disponibile una nuova avventura tutta da ridere sul super-eroe più strambo che ci sia. Scritto da Dav Pilkey, che nel 2020 è stato eletto autore dell’anno da Publisher Weekly, si tratta dell’undicesimo romanzo a disegni che segue il franchise di Capitan Mutanda nato nel lontano 1997. Intitolato "E la virulenta vendetta del Turbo Gabinetto 2000", l’autore torna al suo personaggio più celebre, raccontando un’altra impresa quasi titanica di Capitan Mutanda alle prese con un super-cattivo quasi impossibile da sconfiggere.

Una lettura dedicata ai più giovani, proprio per approcciare i bambini al mondo della letteratura moderna, che miscela l’azione, l’umorismo a situazioni al limite dell’assurdo. Un mix vincente che, inevitabilmente, ha fatto entrare nell’Olimpo il personaggio di Capitan Mutanda. È un sui generis. Indossa un mantello rosso e solo un paio di mutande dalle quali tira fuori strampalati oggetti con cui affronta i suoi nemici. Il primo libro risale al 1997, l’ultimo era del 2008. Ora dal prossimo 5 luglio arriva un altro capitolo da aggiungere alla collezione. Un successo che è andato ben oltre gli scaffali di una libreria.

Non solo il franchise ha vinto il Disney Adventure Kids Choise Awards nel 2007, ma la serie è stata anche tradotta in 20 lingue, con più di 90 milioni di copie vendute di cui 50 solo in America. Inoltre, la Dreamworks ha prodotto anche un film ispirato al personaggio e sul colosso di Netflix c’è anche una serie animata tutta dedicata proprio a Capitan Mutanda. Come è avvenuto per Diario di una Schiappa, anche il super-eroe nato dalla fantasia di Dav Pilkey è un vero must per i ragazzini, soprattutto tra i 7 e 10 anni, perché capace di raccontare storie semplici ma di grande impatto.

Cosa ancora più importante – che in pochi sono a conoscenza –: l’autore soffre di dislessia e ha trovato sfogo proprio nel lavorare a un progetto come Capitan Mutanda, riuscendo anche a domare il suo disturbo. Per questo, il libro in uscita (come tutti del resto) assumono un valore aggiunto. La formula del suo successo? È fare una parodia sul mondo dei super-eroi, raccontando di un uomo qualunque che combatte le forze del male con tutte le armi a sua disposizione. Una caratteristica che lo ha reso unico e inimitabile.

Commenti