Xi Jinping traccia il cammino delle riforme e dello sviluppo nelle "Due sessioni" di Pechino

Il presidente cinese ha esortato i delegati provenienti da tutte le regioni della Cina ad approfondire il processo di riforme in vari ambiti, in modo da modernizzare la Repubblica popolare e rafforzarne l'economia

Xi Jinping traccia il cammino delle riforme e dello sviluppo nelle "Due sessioni" di Pechino
00:00 00:00

Martedì 5 e mercoledì 6 marzo, migliaia di delegati provenienti da ogni provincia si sono riuniti a Pechino per le “Due sessioni” (Lianghui), le sedute plenarie della Conferenza politica consultiva e del Congresso nazionale cinese. Durante le riunioni dei due massimi organi della Repubblica popolare, il presidente Xi Jinping ha chiesto maggiori sforzi per sviluppare nuove forze produttive di qualità, in base alle condizioni locali, e incentivi più consistenti volti a promuovere l’innovazione.

In particolare il leader di Pechino ha toccato questi argomenti durante l’incontro con la delegazione del Jiangsu, tra le regioni leader negli sforzi di modernizzazione del Paese e uno dei motori della crescita economica. Nel 2023 il suo Pil ha raggiunto i 12,82 trilioni di yuan (1,78 trilioni di dollari), con un aumento del 5,8% rispetto all'anno precedente. Xi Jinping ha esortato la provincia ad aumentare gli sforzi per creare un raggruppamento di industrie strategiche emergenti con competitività internazionale, potenziare le forze produttive seguendo l’innovazione scientifica e contribuire maggiormente allo sviluppo integrato della Cintura economica del fiume Yangtze e del suo delta. Durante la discussione plenaria, inoltre, il presidente cinese ha sottolineato l’importanza di una pianificazione di misure significative volte ad approfondire ulteriormente le riforme della Repubblica popolare.

La Cina, infatti, ha intenzione di raggiungere il tasso di crescita del Pil di circa il 5% nel 2024, un obiettivo fissato dopo la solidità e la resistenza dimostrata dall’economia del Paese nel corso del 2023, durante il quale ha registrato un aumento annuo del 5.2%. Questi dati positivi sono stati presentati in un rapporto del governo martedì 5 marzo, prima delle deliberazioni della Conferenza politica consultiva. Nel documento, però, sono state segnalate anche molteplici difficoltà e sfide nel raggiungimento degli obiettivi previsti per l’anno corrente ed è stata evidenziata l’importanza di mantenere l’attenzione sulle politiche e di mobilitare gli sforzi concertati di tutte le parti.

Il presidente Xi Jinping ha dunque esortato a intraprendere il cammino delle riforme nell’ambito della scienza, della tecnologia, dell’istruzione e dei talenti, in modo da eliminare gli ostacoli allo sviluppo di nuove forze produttive di

qualità. Ha inoltre chiesto di sostenere le imprese private e di ridurre gli oneri a livello di base per stimolare le energia innovative del Partito comunista cinese e dell’intera società.

Commenti
Disclaimer
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
ilGiornale.it Logo Ricarica