Pistorius, i testimoni: "Urla prima della lite"

Un testimone ha detto di aver sentito l’atleta litigare violentemente con la sua fidanzata tra le 2 e le 3 del mattino. Per Pistorius i due erano a dormire dopo le 22. Processo aggiornato a domani

Si decide sulla scarcerazione su cauzione di Oscar Pistorius. Dopo lo stop di ieri, l'udienza è ripresa questa mattina. L’atleta paralimpico, accusato dell’omicidio premeditato della sua fidanzata Reeva Steenkamp, indossa gli stessi indumenti di ieri: vestito scuro, camicia azzurra e cravatta nera.

Nel corso dell’udienza, il procuratore Gerrie Nel ha riferito che un testimone ha detto di aver sentito l’atleta litigare violentemente con la sua fidanzata tra le 2 e le 3 del mattino, quindi prima dell’omicidio. Una versione che contraddice il racconto di Pistorius, secondo cui i due erano andati a dormire dopo le 22. "Urla senza fine prima degli spari": è quello che hanno sentito provenire dalla villa di i testimoni.

Un altro testimone ha sentito dei colpi di arma da fuoco, poi le grida di una donna, e "poi di nuovo colpi di arma da fuoco. "Abbiamo la testimonianza di una persona che ha detto di aver sentito dei colpi da fuoco, di essersi quindi affacciato sul balcone, e di aver visto che la luce era accesa (da Pistorius); subito dopo ha sentito una donna urlare due o tre volte, e nuovamente dei colpi di arma da fuoco", ha detto l’investigatore durante la sua deposizione.

Lo stesso atleta, ieri, in una dichiarazione giurata, aveva professato la sua innocenza, rivendicando il suo amore per Reeva e spiegando di averla scambiata per un intruso. "Non saremmo potuti essere più felici, non avevo alcuna intenzione di ucciderla", aveva scritto Pistorius. Intanto, nella casa di Blade Runner è stata trovata una pistola calibro 38 senza licenza e alcune munizioni. Per questo, gli inquirenti chiedono che l’atleta sia accusato di possesso illegale di arma e munizioni. Inoltre, gli investigatori hanno trovato nella camera da letto di Pistorius due confezioni di testosterone e siringhe.

Commenti

tiptap

Mer, 20/02/2013 - 12:03

Che bestia. Mettetelo dentro e buttate via la chiave.

Ritratto di pietrom

pietrom

Mer, 20/02/2013 - 13:06

Subito dopo l'omicidio avranno fatto le analisi del sangue a Pistorius e fidanzata? Giusto per escludere l'utilizzo di sostanze allucinogene.

giottin

Mer, 20/02/2013 - 14:18

Qualche giorno fa disse che aveva annullato tutte le sue competizioni a cui doveva partecipare, in realtà voleva dire che parteciperà comunque ma saranno tutte indoor!!

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Mer, 20/02/2013 - 14:30

Conoscevo un signore "curato" con psicofarmaci da che era morta sua moglie, e "guarda caso" si è suicidato. Io personalmente fui chiamato dalla Polizia per il riconoscimento. Non fu una bella esperienza. Pare che anche Pistorius fosse sotto l'effetto di altri psicofarmaci e per questa "terapia" può aver ucciso. Infatti che adesso tale effetto è cessato, e dubito che in prigione diano gli psicofarmaci, il campione piange come un innocente. E se lo fosse davvero?

Accademico

Gio, 21/02/2013 - 06:11

Da un Palazzo di Giustizia sudafricano ci verrà insegnato “come si procede” in questi casi e apprenderemo quel che "succede" a chi si macchia di delitto di omicidio. E non fra dieci anni, ma fra qualche giorno. Giusto il tempo che la Giustizia (sudafricana) porti a compimento in tempi ragionevoli un giusto processo. Esattamente tutto il contrario di quanto accade da noi in casi analoghi: devo elencare i nomi dei vari assassini impuniti di casa nostra?