Venezuela, scompare aereo. A bordo c'erano quattro italiani

L'aereo era sulla rotta proprio dall'arcipelago di Los Roques all'aeroporto Maiquetia, a circa 20 chilometri da Caracas. A bordo del velivolo c'erano Elda Calvenzi, Guida Foreski, Maurista Castiglioni e Vittorio Missoni, oltre ai due piloti German Merchan e Juan Fernandez

Venezuela, scompare aereo. A bordo c'erano quattro italiani

Un aereo con a bordo sei persone sparito nel nulla. Da ieri mattina non se ne sa più nulla. È accaduto in Venezuela. A bordo del piccolo velivolo c'erano quattro italiani, tra cui Vittorio Missoni, figlio maggiore dello stilista Ottavio Missoni.

L'aereo era sulla rotta che va dall'arcipelago di Los Roques all'aeroporto Maiquetia, a circa 20 chilometri da Caracas. Sulla stessa rotta, lo stesso giorno di cinque anni fa, un velivolo di turismo della compagnia Transaven con a bordo otto italiani scomparve mentre era in volo da Caracas in avvicinamento all'arcipelago.

Le autorità hanno già avviato le ricerche. La protezione civile dell'aeroporto di Caracas ha reso noto che le persone a bordo del velivolo sono Elda Calvenzi, Guida Foreski, Maurista Castiglioni e Vittorio Missoni (passeggeri). German Merchan, Juan Fernandez, copilota e pilota dell'aereo. Altri due italiani componenti del gruppo Missoni non sono saliti a bordo dell'aereo disperso perché non c'era posto: lo si è appreso da fonti vicino alla famiglia Missoni. Si tratta del fratello di Elda Scalvenzi, Giuseppe e della moglie, Rosa Apostoli.

Le ricerche del velivolo Sono concentrate in tre aree diverse, su una superficie pari a 300 miglia quadrate. "La prima area è all’interno dell’arcipelago, ed ha una caratteristica importante in questo tipo di ricerche, visto che sono acque molto trasparenti e poco profonde - spiega uno dei funzionari a Caracas che seguono le ricerche -. Le altre due sono acque oceaniche, quindi più profonde. La prima si trova all’est delle isole e la seconda tra la barriera sud dell’arcipelago e l’aeroporto Maiquetia di Caracas".

La Farnesina ha già attivato tutti i canali di informazione in Venezuela e il consolato italiano è in stretto contatto con le autorità di Caracas.''L'ultimo contatto dell'aereo si è verificato a 10 miglia nautiche da Los Roques'', ha precisato il ministro degli Interni e giustizia venezuelano, Nestor Reverol, precisando che ''il gruppo aveva trascorso Natale e l'ultimo dell'anno nell'arcipelago''.

Nel pomeriggio arriva anche la conferma dell'azienda Missoni: "Vittorio Missoni e la sua compagna sono dispersi in Venezuela. Il piccolo aereo su cui viaggiavano risulta scomparso. Queste sono le uniche informazioni al momento disponibili. Siamo molto fiduciosi - prosegue la Missoni Spa - nell’operato della Farnesina e delle istituzioni coinvolte, a cui siamo grati per la tempestività del loro intervento nell’attivare le ricerche. Qualora ricevessimo dei nuovi aggiornamenti, provvederemo a comunicarli". L’Azienda chiede infine alla stampa "di voler rispettare la privacy della famiglia.

Commenti