Fiera Milano

Fiera Milano punta sull'estero e sbarca anche in Sudafrica

Sottoscritto il contratto preliminare per l’acquisizione del 75% della società fieristica Cape Gourmet Food festival, leader in Sud Africa nel settore Food & Beverage. L'ad Enrico Pazzali: "Il Sud Africa diventa la settima piattaforma espositiva di Fiera Milano nel mondo, dopo Cina, India, Brasile, Russia, Singapore e Turchia. E' un Paese in rapida crescita, che offre straordinarie opportunità per noi operatori fieristici e per le imprese italiane"

Fiera Milano punta sull'estero e sbarca anche in Sudafrica

Non si ferma la strategia di internazionalizzazione di Fiera Milano, dopo la Turchia è la volta del Sudafrica. Fiera Milano Spa ha sottoscritto infatti anche il contratto preliminare per l’acquisto del 75% di Cape Gourmet Food Festival PTY Ltd, società fieristica sudafricana che organizza la fiera agroalimentare Good Food & Wine Show tre volte all’anno a Johannesburg (settembre), Cape Town (maggio) e Durban (agosto). La manifestazione richiama complessivamente 150.000 visitatori, tra cui operatori del settore agroalimentare e i maggiori distributori al dettaglio di prodotti alimentari del Sudafrica che si aggiunge così all’elenco dei Paesi extraeuropei in cui Fiera Milano ha stabilito la propria presenza diretta portando a 60 il numero delle mostre estere.

L’acquisizione, annunciata a pochi giorni di distanza dall’ingresso di Fiera Milano nell’organizzatore fieristico turco Interteks, comporta – spiega in una nota la società fieristica - un investimento di 54,0 milioni di rand (5,3 milioni di euro). L’80% di tale cifra, pari a 43,2 milioni di rand (4,3 milioni di euro), verrà versato alla sottoscrizione del contratto di compravendita delle azioni, mentre la quota restante sarà corrisposta in due tranche, in funzione del conseguimento di obiettivi del margine di contribuzione per gli esercizi 2012 e 2013 relativi alla manifestazione Good Food & Wine Show. L’importo verrà ridotto in proporzione qualora il margine di contribuzione non raggiungesse gli obiettivi previsti. La manifestazione Good Food & Wine Show, giunta alla quattordicesima edizione, si rivolge al settore Food & Beverage con una formula mista consumer e business di grande efficacia. Grazie alla sua capacità di attrarre i consumatori di fascia alta, Good Food & Wine Show ha un grande seguito da parte dei media sudafricani, pur riservando un importante spazio agli operatori del comparto alimentare e del beverage: aziende alimentari, distributori all’ingrosso e al dettaglio, professionisti della ristorazione. E proprio sulla valorizzazione della dimensione B2B e sull’apertura alle aziende estere si focalizza lo sviluppo dell’evento. La manifestazione è il primo evento del settore in Africa, con numeri in forte progresso negli ultimi anni.

“Il Sud Africa diventa la settima piattaforma espositiva di Fiera Milano nel mondo, dopo Cina, India, Brasile, Russia, Singapore e Turchia” commenta l’amministratore delegato Enrico Pazzali. “E' un Paese in rapida crescita, che offre straordinarie opportunità per noi operatori fieristici e per le imprese italiane. In particolare il mercato al dettaglio di prodotti alimentari ha raggiunto i 7 miliardi di dollari nel 2010 ed il settore turistico è in piena espansione, con prospettive molto interessanti per il comparto Ho.Re.Ca da noi presidiato con la mostra Host. Fiera Milano vi entra attraverso un affermato organizzatore locale di manifestazioni espositive il cui ambito di attività è perfettamente sinergico con le nostre iniziative nel comparto alimentare, ed in particolare con il progetto Food Hospitality World. Quest’ultima mostra unisce food e ospitalità professionale con un format innovativo che stiamo proponendo, adattato alle varie realtà, nei diversi mercati extraeuropei in cui abbiamo stabilito basi operative. Iniziamo da qui. Ma Cape Gourmet Food Festival dispone delle competenze e delle risorse necessarie per sviluppare iniziative espositive anche in ambiti diversi dal food”.

Christine Cashmore, ceo di Cape Gourmet Food Festival PTY Ltd, dichiara: “Siamo entusiasti della partnership con Fiera Milano che offre alle società sudafricane una piattaforma globale e opportunità di business in mercati chiave. Contiamo al più presto di estendere insieme la nostra presenza in altri Paesi, inclusi, tra gli altri, quelli dell’Africa Orientale, Occidentale e della restante Africa Meridionale”.

Nel 2011 Cape Gourmet Food Festival ha raggiunto ricavi di 27,4 milioni di rand (2,7 milioni di euro), un Ebitda di 7,5 milioni di rand (741mila euro) con una incidenza sui ricavi record del 27,4%, un EBIT di 7,4 milioni di rand (733mila euro) con una incidenza del 27,1% e un utile netto di 5,0 milioni di rand (495mila euro) con una incidenza del 18,3%. Tra il 2010 e il 2011 i ricavi di Cape Gourmet Food Festival sono cresciuti del 27,3%, passando da 21,6 a 27,4 milioni di rand (da 2,1 a 2,7 milioni di euro), quale risultato di crescenti sponsorizzazioni e della partecipazione agli eventi di importanti chef di fama internazionale che hanno saputo attirare nuovo pubblico. Tale sviluppo ha generato una crescita più che proporzionale dell’Ebitda (+179,3%), con una incidenza sui ricavi che è aumentata da 12,5% a 27,4%.

I ricavi attesi per il 2013 sono di 34,5 milioni di rand (3,4 milioni di euro) con un Ebitda di 11,4 milioni di rand (1,1 milioni di euro) e una incidenza del 32,9% sui ricavi. Nel periodo 2013-2015 è atteso un Cagr dei ricavi del 7,2% e dell’Ebitda dell’8,6%. Il prezzo concordato prevede l'assenza di debiti finanziari della società acquisita.

Commenti