Targa rotta da sei mesi, ma il Comune non riesce a sostituirla

Cade un tronco d'albero e manda in frantumi la targa stradale che indica: «via Luigi Pirandello», in Albaro. Sei mesi fa. Ma da allora non è stato fatto niente, o meglio: al posto della targa spezzata c'è un «sostitutivo» in legno, messo lì da qualche volenteroso per dare un'idea di dove ci si trovi. Se ne lamenta, anche a nome dei residenti, il vicepresidente del Consiglio comunale Stefano Balleari, Pdl. Che si domanda come mai, a 180 giorni dal fatto, «gli abitanti di via Pirandello attendano ancora che la loro strada sia identificabile con una targa regolare». E sì che, fin dal 20 dicembre scorso, si era mosso il Municipio Medio Levante e inoltrato reclamo all'Ufficio Toponomastica del Comune, il quale aveva a sua volta incaricato la ditta dei lavori «entro 45 giorni». Niente da fare. Intanto Balleari, non nuovo a denunciare il degrado in città, sollecita un intervento di Tursi anche per ripristinare condizioni di decoro in piazza San Lorenzo, di fronte alla Cattedrale, dove sostano in permanenza «sbandati, punkabbestia, spacciatori e ubriachi».

Caricamento...

Commenti

Caricamento...
Commenta anche tu
Grazie per il tuo commento