Hardware e software

Righe sul display: cosa succede all'iPhone 14 Pro

Il problema delle righe orizzontali sui display era stato riscontrato da qualche settimana, ora Apple sta risolvendo il bug che ne è all’origine

(Foto: © Macrumors.com)
(Foto: © Macrumors.com)

Nel corso delle ultime settimane alcuni possessori di iPhone 14 Pro e di iPhone 14 Pro Max hanno lamentato che, all’accensione dei dispositivi, il display si popolava di righe orizzontali. Notizia questa che ha cominciato a diffondersi in prossimità del Natale appena trascorso.

Dopo un periodo di indagini, Apple ha escluso che si possa trattare di un problema hardware che avrebbe costretto gli utenti a recarsi presso un centro di assistenza o, nel peggiore dei casi, un richiamo degli smartphone difettosi e ha annunciato di essere al lavoro per risolvere il bug di natura software.

I "bug" di iPhone 14: non solo righe sul display

Il sito Macrumors.com ha censito quella che definisce una “pletora di bug” che attanagliano sia chi possiede un iPhone 14, sia chi ha installato iOS 16, il più recente sistema operativo, sul proprio dispositivo.

Oltre al problema delle righe sui display, sono stati annoverati problemi di risposte lente della tastiera, blocchi repentini della fotocamera e funzionamenti anomali dell’interfaccia grafica, ossia la parte del sistema operativo visibile a chi ne fa uso. Parte di questi problemi, che per lo più sono stati riportati da chi fa uso di un iPhone 14, sarebbero riconducibili a iOS 16.2, aggiornamento che Apple ha rilasciato il 18 dicembre scorso.

Problemi che non mettono in discussione il funzionamento e l’utilizzo dei dispositivi ma che arrecano piccoli disagi dei quali Apple si sta facendo carico, impegnandosi a risolvere i bug.

Inoltre, ma anche questo bug è stato corretto, con il rilascio di iOS 16, molti utenti hanno lamentato una minore durata della batteria sui modelli precedenti all’iPhone 14. Anche in quel caso Apple si è messa al lavoro, risolvendo il problema con il rilascio di iOS 16.0.2, avvenuto nell’arco di poche ore dall’insorgere degli utenti.

L’aggiornamento di iOS 16

Per rimediare a questi problemi, Cupertino rilascerà un apposito pacchetto correttivo probabilmente prima dell’uscita di iOS 16.3, aggiornamento la cui uscita è prevista per le ultime settimane del prossimo mese di febbraio. Si tratterà quindi di un aggiornamento (verosimilmente iOS 16.2.1) che dovrebbe essere rilasciato in tempi brevi.

Quando sarà disponibile se ne troverà traccia sui dispositivi già dotati di iOS 16, accedendo a Impostazioni / Generali / Aggiornamento software. Si tratterà con ogni probabilità di un minor update (un aggiornamento minore) di dimensione ridotta ma, in ogni caso, è saggio procedere all’installazione quando si è collegati a una rete Wifi e, come ormai noto a chi possiede un iPhone, quando il dispositivo è sotto alimentazione oppure quando la batteria è carica almeno al 50%.

Commenti