Interni

"Cospito deve restare al 41 bis". Il 67% degli italiani sta con il governo

La maggioranza degli italiani condivide la linea del centrodestra: il 41 bis è uno strumento efficace contro mafia e terrorismo. E il Pd fa una figuraccia sui social

"Cospito deve restare al 41 bis". Il 67% degli italiani sta con il governo

L'opinione pubblica è nettissima sul caso Alfredo Cospito: per la stragrande maggioranza degli italiani deve restare al 41 bis. La maggior parte degli elettori è dunque schierata dalla parte del governo guidato dal centrodestra, che fin dall'inizio si è pronunciato contro l'uscita dal regime carcerario in questione. È quanto emerge dall'ultimo sondaggio realizzato da Proger Index Research per Piazza Pulita, che ha scattato una fotografia molto chiara sulla posizione degli italiani in merito alla vicenda che sta infiammando la politica del nostro Paese.

Gli italiani stanno col governo sul caso Cospito

La rilevazione ha posto una domanda diretta agli intervistati: è necessario provvedere alla sospensione del 41 bis per Cospito? Per il 66,8% non bisogna assolutamente indietreggiare, mentre solo il 10,6% si è pronunciato a favore del quesito. Il restante 22,6% non sa o preferisce non rispondere. Dunque quasi il 70% degli elettori si trova in sintonia con la linea dell'esecutivo di Giorgia Meloni, secondo cui lo Stato non può assolutamente permettersi di mostrarsi debole.

Nello specifico il 61,6% sostiene che il 41 bis è uno strumento giusto che si pone l'obiettivo di combattere mafie e terrorismo. Si aggiunge il 4,8% che lo ritiene giusto ogni qualvolta la semplice detenzione non riesca a eliminare la pericolosità del condannato. Invece per il 19,6% rappresenta una barbarie e pertanto andrebbe usato il meno possibile. Il 14% non sa o non risponde. Anche in tal caso si evince che il fronte dei favorevoli al 41 bis è assai robusto e ammonta al 66,4%.

L'autogol del Pd

I numeri mettono in mostra come l'opinione pubblica sia molto orientata. Risulta interessante anche la ricerca di SocialCom che, con l'ausilio della piattaforma Blogmeter, ha fatto un'analisi sulle conversazioni in rete degli ultimi giorni sul caso Cospito. L'effetto boomerang del Partito democratico è lampante: la visita in carcere dei parlamentari del Pd registra un sentiment prevalentemente negativo (precisamente il 90,68%).

L'analisi qualitativo-quantitativa del post di Giovanni Donzelli su Facebook ha riferito che ha generato quasi 5mila like e oltre 3mila commenti: tra questi l'85% condivide le dichiarazioni del parlamentare di Fratelli d'Italia e il 75% accusa la sinistra di incoerenza alle posizioni sulla giustizia. Gli utenti sui social sono compatti nello schierarsi contro il mondo anarchico e le recenti azioni violente (sentiment negativo del 82,7%). In linea generale sembrano prevalere le istanze di coloro che vogliono tenere il carcere duro per mafiosi e terroristi.

Nota del sondaggio:
a) Sondaggio realizzato da Proger Index Research;
b) Committente: PiazzaPulita;
c) Estensione territoriale: nazionale;
d) Totale contatti: 800 interviste complete - 4.

389 non rispondenti;
e) Interviste effettuate nel periodo 1 febbraio 2023 con metodo cati-cami-cawi;
f) Il sondaggio è disponibile qui.

Commenti