Nella bagarre finale Alfano sgambetta Mauro

Il ministro delle Infrastrutture Maurizio Lupi sarà il capolista nel Nordovest per Ncd-Udc mentre la sua collega della Salute, Betrice Lorenzin, guiderà i candidati della circoscrizione Centro, dove correrà anche Carlo Casini, lo storico leader del Movimento per la vita. Il segretario dell'Udc Lorenzo Cesa, invece, sarà capolista al Sud, seguito al secondo posto dal governatore della Calabria, Giuseppe Scopelliti. La decisione è stata presa in extremis da Angelino Alfano e i vertici dell'Unione di centro dopo una giornata di incontri e contatti. All'ultimo momento, però, è saltato l'accordo con i Popolari di Mario Mauro, non candidato al pari dei suoi fedelissimi.
Fratelli d'Italia-An Alberto Torregiani, figlio del gioielliere Pierluigi Torregiani ucciso nel 1979 a Milano da un commando dei Proletari armati per il comunismo, è tra i candidati di Fratelli d'Italia alle Europee nella circoscrizione Nordovest. Capolista è Giorgia Meloni, seguita da Guido Crosetto, candidato presidente della Regione Piemonte, e dall'europarlamentare uscente Carlo Fidanza. Nella circoscrizione Nordest correrà per Fdi anche l'ex azzurro Sergio Berlato, europarlamentare uscente non ricandidato da Forza Italia. Nella circoscrizione Sud è candidato al secondo posto l'ex sindaco di Roma, Gianni Alemanno. In lista anche il presidente della Provincia di Salerno, Antonio Iannone.
Lega Nord C'è anche la lista della Lega Nord, con 9 candidati meridionali su 17, tra quelle depositate alla Corte d'Appello di Napoli per le Europee. Capolista è il segretario federale Matteo Salvini, seguito da Angelo Attaguile, 66 anni, eletto con il Pdl alle politiche del 2013 e iscritto al gruppo Gal alla Camera. Nella lista della Lega nella circoscrizione Nordovest (che comprende Valle d'Aosta, Piemonte, Lombardia e Liguria) spicca l'assenza dell'europarlamentare piemontese Mario Borghezio, «retrocesso» nella circoscrizione Centro, che comprende Toscana, Umbria, Marche e Lazio.
Verdi Sono stati presentati ieri mattina a Roma alla stampa i 73 candidati della lista unitaria ecologista Green Italia-Verdi Europei per le Europee. Più donne che uomini, nel segno di una rigorosa alternanza di genere. Capolista nel Nordest è la conduttrice televisiva Syusy Blady, alla sua prima esperienza politica. Al Nordovest e al Centro i numeri uno sono due giovani, Oliviero Alotto e Annalisa Corrado. Al Sud capolista è l'allevatore Vincenzo Fornaro, tra gli uomini simbolo della battaglia anti-diossina di Taranto. Nelle Isole il capolista è l'ex finiano Fabio Granata, una candidatura «nel segno della legalità e della lotta alle mafie, in difesa della grande bellezza italiana».
Outsider Davide Vannoni, inventore del metodo Stamina, controverso trattamento rivolto alle malattie neurodegenerative proposto dalla Stamina Foundation presieduta dallo stesso Vannoni, si candida alle elezioni europee con il movimento politico «Io cambio». E lo fa in tutte e cinque le circoscrizioni italiane. Vannoni è il numero due in lista nelle circoscrizioni Nordovest, Nordest e Centro, mentre è capolista nel Sud e nelle Isole.

Commenti