Ruby è proprio come Audrey, usa il sorriso in cerca di riscatto

Furba e disincantata, Karima incarna l'eterno modello della ragazza che ha fretta di dimenticare da dove viene. Signora Boccassini, si riguardi "Colazione da Tiffany"

Chissà se Ilda Boccassini ha mai letto o visto Colazione da Tiffany. Probabile. È bella Holly. È l'archetipo dell'eleganza femminile. Sempre. Quando cammina a piedi nudi appena sveglia, quando sbadiglia, perfino quando va in giro troppo brilla il sabato sera. Holly ha un gatto nero svampito con un collier di diamanti sul collo. È capricciosa, certo, ma le perdoni tutto. E poi ha il volto di Audrey Hepburn, e quando canta Moon River alla finestra potresti anche morire. Miss Holly Golightly è il modello che molte ragazze, dal 1958, hanno cercato di imitare. C'è qualcosa però che mettiamo sempre da parte. Anche se è lì, chiaro, sbattuto in faccia e lo scrive Truman Capote senza pudori, come faceva lui, perché la vita è vita, e non riesce a nasconderlo neppure Blake Edwards nel film, che pure più di qualcosa sfuma, per esempio gli amori saffici. Andate a vedere cosa si nasconde sotto gli occhiali scuri di Holly, scrutate cosa c'è oltre lo sguardo da cerbiatto di Audrey Hepburn e ci trovate il volto sfatto di certe notti senza fine, ci trovate una ragazza cinica e furba in fuga dalla provincia, e la paura di una vita randagia, e la voglia di dare scacco al destino per quelle carte sbagliate pescate all'inizio del gioco. E la voglia di sicurezza, quella che arriva solo dai soldi e il lusso e i gioielli e a ramengo tutto il resto, costi quel che costi. La verità? Sotto gli occhiali di Holly c'è Ruby Rubacuori.

Non lasciatevi ingannare dalla musica di Moon River. Ruby e Holly sono la stessa persona. Impossibile? Andate oltre. Holly spara cavolate, spesso. «È una matta autentica. E sai perché? Perché Holly è convinta di tutte le idiozie che afferma». Holly porta a spasso un nome che non è suo. Lula Mae sta a Holly come Karima El Mahroug sta a Ruby. Holly è furba, di quella furbizia che solo le comari del paesino, le stesse di Bocca di Rosa, possono definire «orientale».

Holly non ha scrupoli. Non si affeziona. È randagia. «Qualche volta è bello essere presa per una balorda». Holly vuole solo dimenticare l'odore del posto da cui viene ed è per questo che sorride ai miliardari. Non vuole essere un modello per nessuno. E non lo è. Perché bisogna guardare il mondo con i suoi occhi, pensare che il tempo corre e quelle come lei non hanno voglia di aspettare e allora cercano la strada breve, la scorciatoia, ed è una storia antica. Non è solo per i gioielli o per fare colazione da Tiffany. È per riscattarsi e guadagnarsi la sicurezza che il destino non sempre ti offre al primo colpo. «Certe luci della ribalta rovinano la carnagione, a una ragazza».

Ci sono altre strade. Ma chi siamo noi per condannare Holly e le sue paure? No, dottoressa Boccassini, l'idea di fare in fretta non è un'invenzione di troppe giovani delle ultime generazioni. Vada a rileggersi Capote. Il mondo non è cambiato vent'anni fa. Quelle ragazze disposte a tutto pur di andare in televisione non sono una malattia di questo secolo. Capote quando ha scritto il romanzo aveva in mente un'altra attrice, dalla sensualità più forte, sfacciata, ancora più fragile magari, anche lei con un altro nome all'anagrafe: Norma Jean, o se preferisce Marilyn Monroe. La ragazza di Los Angeles che per fare pochi metri ed arrivare a Hollywood ha fatto tappa negli uffici di troppi produttori. La finta bionda di Happy birthday Mr. President. Così forse il paragone è più chiaro. O a fare la differenza sono solo le forme, più o meno eleganti, nel tubino?

L'intuizione di Holly come Ruby è di Gaetano Cappelli, uno scrittore raffinato, che conosce quell'America poi non così lontana da quella di Capote, e sa quanto dista certe volte il mondo dalla Basilicata. Quelle come Holly, come Marilyn, come Ruby cercano un taxi di soldi e potere. Ma chissà cosa cerca invece il tassista? Il miliardario, il presidente. Fuggono anche loro, spesso dalla solitudine. Quella che ti prende quando resti solo a casa la sera e non hai uno straccio di amico con cui confidarti. Fuggono dall'ultimo fallimento sentimentale, quello che ti spezza per sempre, con tutte le croci, di moglie, amiche e amanti. È quello che spiega Richard Gere a Julia Roberts in Pretty Woman. È magari il pensiero del principe mentre guarda sul trono nudo la scarpetta di Cenerentola. Lei vuole la favola, lui una donna a cui regalarla. Non è solo una questione di sesso. È avere una ragazza di cui preoccuparsi, «un diamante allo stato grezzo». È così che l'affarista Edward Lewis (Richard Gere) definisce Vivian. Vivian arguta e con i piedi per terra: «Non stiamo insieme. Lo uso solo per il sesso».

Ricordate cosa canta Holly alla finestra? È lì che abbandona il disincanto e parla dei suoi sogni. «Moon River... due sponde per uscire e vedere il mondo. Abbiamo passato la stessa fine dell'arcobaleno. Sognatore, rubacuori, dovunque tu stia andando io verrò per la tua strada». Lei e il suo vero nome. Holly e Lula. Come Karima e Ruby. Ruby rubacuori.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di Ubidoc

Ubidoc

Dom, 19/05/2013 - 09:00

Come accostare un levriero ad un porcello

Ritratto di mark 61

mark 61

Dom, 19/05/2013 - 09:08

Delle testimoni a favore pagate a botte di migliaia di euro sono credibili la loro testimonianza conta ? o è un’azione di corruzione di testimone ??? Ma raccontate altre storie che è meglio

-cavecanem-

Dom, 19/05/2013 - 09:10

vabbe'....non paragoniamo lana con la seta. Anche se sono contrario alla perseguitazione di Berlusconi, Ruby e' un personaggio da marciapiede in tutti i sensi

Ritratto di pipporm

pipporm

Dom, 19/05/2013 - 09:12

Macione, visto l'arduo confronto proposto, perchè non propone Ruby per l'Oscar? Ma deve considerare anche un'altra cosa, mi risulta che prima vengono le affermazioni e poi le bugie per smentirle, e non viceversa, a meno che non si percorre la vita al contrario.

xgerico

Dom, 19/05/2013 - 09:27

Articolo da demenza da idolatria!

Ritratto di Agrippina

Agrippina

Dom, 19/05/2013 - 09:27

che dire,e' proprio un lavoraccio.A quando il paragone con madre Teresa?....effetivamente l'accostamento proposto e' un esercizio di fede,la ragione teniamola fuori.

acam

Dom, 19/05/2013 - 09:33

X pipporm se hai dormito, come d'altronde io, ti sei perso IL FORTETO e ancora parli... DISGUSTO!

Ritratto di randel

randel

Dom, 19/05/2013 - 09:43

Non facciamone un modello adesso....articolo demenziale......sappiamo tutti cosa è successo in quelle feste...sia chi denigra sia chi difende...non siamo con l'anello al naso. Ma non facciamone un esempio per allegerire l'accaduto a favore del vs. padrone.

Ritratto di ersola

ersola

Dom, 19/05/2013 - 09:46

eh si la fantascienza qui non ha limiti ma visto la creduloneria dei lettori non mi meraviglio.

Letizia casu

Dom, 19/05/2013 - 09:56

Furbo e prezzolato, questo giornalista(?) incarna l'eterno modello del dipendente che non ha fretta di dimenticare chi lo paga. Signor Macioce, si riguardi "Tutti gli uomini del presidente"

gstrazz46

Dom, 19/05/2013 - 10:05

randel, Dimmi tu cosa è successo; forse eri accucciato sotto il lettone!E, soprattutto, dimmi cosa è successo di PENALMENTE rilevante. Con il vostro IPOCRITA moralismo e con il vostro metro di giudizio JFK avrebbe dovuto concludere i suoi giorni ad Alcatraz. ersola, a ragionare a comando siete dei gran maestri. Vedo che gli attivisti sinistrorsi sono sempre in servizio effettivo, festa o non festa, non si danno tregua; il mal di fegato non li fa riposare.

liberal_123

Dom, 19/05/2013 - 10:08

eiaculazione da tiffani. Povera ragazza, è pensare che per quelli fisicamente meno dotati si spendono parole ben diverse, tipo "prendiamo i gommoni a cannonate, fora di bal, ecc.". Fate pena servi.

Amon

Dom, 19/05/2013 - 10:14

oh ci fosse un commento in favore della povera santa Ruby

Beniamina

Dom, 19/05/2013 - 10:20

Non c'é niente di meglio che cominciare la giornata con una bella e sana risata. Grazie signor Macioce, autore di questo indimenticabile "articolo". Il suo umorismo é davvero esilarante.

dikkesus

Dom, 19/05/2013 - 10:23

Comprai una macchina "di lusso" e mi fu chiesto dove avevo preso i soldi visto che il prezzo era superiore alle possibilità del mio reddito...Un mese di vacanza in Messico non è un lusso? quale è il reddito di questa persona? come lo ottiene? Ci paga le tasse?

Ritratto di miladicodro

miladicodro

Dom, 19/05/2013 - 10:24

Egregio Dottor Macioce,fatica improba a voler ,non giustificare la Ruby,ma farne un ritratto differente dagli attacchi Tittini,in quanto immediatamente sul blog compaiono i " morte al caimano"senza se e senza ma,probabilmente frustrati di non avere avuto accanto nella loro esistenza una Ruby per manifestare cose differenti dal tran tran della vita,senza ricorrere a faccende sessuali.Ritengo costoro incapaci di capire cosa sia avere qualcuno in caso di bisogno a cui dedicarsi.Bella pagina di sentimento. Grazie.

viento2

Dom, 19/05/2013 - 10:31

mark61- la procura di Milano aspettava che lo dicevi tu x incriminarle x falsa testimonianza non hanno niente solo chiacchiere

viento2

Dom, 19/05/2013 - 10:34

ersola e compagni vari -avete ancora il coraggio di parlare con il putridume che fanno i vostri pari al Forteto vergognatevi d'esistere zozzi

precisino54

Dom, 19/05/2013 - 10:41

Stimatissimo Macioce, come può notare delle volte tentare di fare ragionamenti equivale a “dare le perle ai porci”, i commenti al suo articolo non sono minimamente in risposta alle sue parole, ma scaturiscono dal preconcetto. Non ricordo il film che certamente ho visto, ma sono sicuro non sia l’unico che tratta di una “arrampicatrice” o per dirla con le sue parole di “una che cerca disperatamente di cambiare le carte con cui è nata”. Oltre tutto non mi sono mai interessato delle parole delle canzoni, mi limito alla melodia. Dicevo del preconcetto, infatti tutti cercano di far notare la differenza, presunta tra i due personaggi, per azzerare il suo ragionamento; non capiscono che ovviamente la finzione deve edulcorare anche il tragico. Se mi permette, farei anche il collegamento con “Bellissima” con A Magnani, che essendo più vicino a noi forse può essere di più facile metafora per capire- Ai tanti che straparlano sottolineerei la biografia di tante attrici italiane per farli riflettere. Ma forse, nei loro crani deserti, le nostre “dive” hanno praticato il sacro fuoco dell’arte per l’arte stessa, e non per affermazione sociale! o per dirla alla romana “pe svottà”

BlackMen

Dom, 19/05/2013 - 10:44

Superfluo ricordare che nel film la bella Audrey faceva la prosituta....clamoroso autogol caro Macioce

Pluto 2012

Dom, 19/05/2013 - 10:50

Quanti riferimenti letterari per supportare un'immagine di Ruby alla quale forse lo stesso giornalista non crede!

xgerico

Dom, 19/05/2013 - 11:01

@BlackMen - Bingo!

laura bianchi

Dom, 19/05/2013 - 11:04

Totalmente d'accordo con BENIAMINA!!!!!!!!!!!

linoalo1

Dom, 19/05/2013 - 11:06

Cari commentatori,siete forse invidiosi?Ma perché non pensate ai fatti vostri?Se anche,Berlusconi e Ruby avessero fatto sesso che male c'è?Sarebbe stato disgustoso se Berlusconi lo avesse fatto con un altro uomo!Allora lo condannerei anch'io!Com'è facile aprire bocca e giudicare senza usare il cervello!!Lino.

Ritratto di Sanlusti

Sanlusti

Dom, 19/05/2013 - 11:18

Esimio autore, lo sai cosa sono le cioce, vero?. Ecco, il tuo cognome ti aiuta a far parte di quelle!. Ancora una volta s'è dimostrato che questo giornalaccio ospita i peggiori scrittori e romanzieri, per non parlare degli autori di articoli vergognosi, come questo, appunto. Vai a rompere le cioce con altre ipotesi, che non siano quelle di accostare una diva, riconosciuta tale, con una puttanella, riconosciuta tale. Vergognati, cafone!.

Ritratto di ferdnando55

ferdnando55

Dom, 19/05/2013 - 11:22

che avreste scritto di tutto e che avreste toccato il ridicolo, per difendere il padrone nei suoi ultimi giorni, lo immaginavo, ma ogni volta riuscite a stupirmi. per questo non potro' mai lasciarvi. perdenti nonplusultra!

michele lascaro

Dom, 19/05/2013 - 11:39

Dott. Macioce, questo paragone non s'ha da fare. Paragonare la marocchina a Audrey Hepburn, che nel suo campo è stata esempio di integrità morale e che non è mai stata sottoposta alle consuete dicerie delle grandi pettegole d'Hollywood, è veramente troppo. Forse lei è troppo giovane per parlare di un'attrice che è stata benvoluta da tutti per il suo carattere addirittura remissivo. Si faccia una cultura leggendo le varie biografie, anche in inglese, e non faccia più paragoni simili.

Atlantico

Dom, 19/05/2013 - 12:02

Che Ruby sia intelligente e furbissima non c'è dubbio: s'è fatta "ricoprire d'oro" ed è diventata ricca.

James Cook

Dom, 19/05/2013 - 12:06

Carissimo Sig. Macioce, La inviterei amichevolmente ha prenotare una visita Neurologica alla clinica più vicina, con una certa urgenza! il paragone Audrey Hepburn e Ruby é da indagine sanitaria. non riesco a capire come la redazione le abbia consentito di pubblicare l'articolo. Certo che IL GIORNALE ancora una volta ha dimostrato la sua libertà di espressione..... mi piacerebbe sapere se Lei verrà pagato per il suo articolo, molto apprezzato dai commentatori

Ritratto di randel

randel

Dom, 19/05/2013 - 12:08

@gstrazz46......colpito nel segno...se tu preferisci un simile presidente del consiglio...libero di credere che Ruby sia nipote di Mubarak......che gli extra terrestri siano tra di noi....che Ettore Majorana sia ancora vivo....e che Gasparri e Capezzone riescano a dire veramente qualcosa di sensato (ogni tanto).

Ritratto di luigipiso

luigipiso

Dom, 19/05/2013 - 12:28

Oh Siur!!! Che articolo.

laura bianchi

Dom, 19/05/2013 - 12:40

Totalmente d'accordo con BENIAMINA!!!!

@ollel63

Dom, 19/05/2013 - 12:43

c'è qualcuno che osa scrivere "Ruby è un personaggio da marciapiede in tutti i sensi". Miserabile individuo!

gianni71

Dom, 19/05/2013 - 12:43

E' proprio vero, la stessa raffinatezza. La Hepburn si starà rivoltando nella tomba. RIDICOLI!

squalotigre

Dom, 19/05/2013 - 12:54

mark 61- E se sono pagate per mentire perché la Bokassa non le incrimina? Forse perché Berlusconi non ha commesso alcun reato e quello che lei sostiene è l'ennesima calunnia? In Italia esiste l'obbligatorietà dell'azione penale, o no? Non so di quali storie parla, forse di quelle che legge sul giornale di Travaglio?

Pluto 2012

Dom, 19/05/2013 - 13:10

Anzicchè parlare in astratto, provate a sentire i cittadini di Letojanni (paesino a pochi chilometri da Taormina) su cosa pensavano di Ruby

Atlantico

Dom, 19/05/2013 - 13:19

Caro Macioce, non c'era bisogno certo del suo articolo per farci capire come vanno le cose nel suo quotidiano. Lo abbiamo capito da un pezzo.

ciaciaron

Dom, 19/05/2013 - 13:37

Sì, bel finale quello di Colazione da Tiffany. Il titolo della canzone finale che Ruby canta al nonno però è: "Euro river wider than a mile..." già, più largo di un miglio.

precisino54

Dom, 19/05/2013 - 13:54

E’ strano: la quasi totalità dei commenti è di estrema critica per le parole dell’autore, ma nessuno trova da ridire per le mie, eppure non mi ero troppo scostato dal concetto espresso nell’articolo: le stranezze della vita! A quanti entrano in casa altrui per mettere i piedi sul tavolo posso solo dire ineducati, quanti invece entrano per sputare in faccia al padrone di casa non meritano commenti, si qualificano da soli!

Cosean

Dom, 19/05/2013 - 14:01

La Ruby paragonata ad Audrey Hepburn? Ma allora siamo veramente in un Regime. In Italia non può essere accettabile questo tipo di propaganda!

mariolino50

Dom, 19/05/2013 - 14:13

dikkesus Un mese di vacanza in Messico non è un lusso, dipende dove dormi, io ci sono stato due volte per complessive 8 settimane, girandolo quasi tutto, ma insieme ai messicani e vivendo come loro, spendendo quanto due settimane al mare qui da noi, se uno vuol fare lo sborrone non esistono posti economici. Paragonare la massima icona della raffinatezza ed eleganza femminile a Ruby è come paragonare un giglio ad cardone sevatico.

Lino1234

Dom, 19/05/2013 - 14:40

Bravo Macioce. Hai smascherato, magistralmente, una valanga di trinariciuti, scrivendo cose un pochino difficili da comprendere e loro, boooomm, ci sono cascati come mele marce, ed hanno mostrato, con i loro commenti, il vero livello intellettuale e morale. Saluti. Lino. W. Silvio.

Ritratto di Agrippina

Agrippina

Dom, 19/05/2013 - 15:23

precisino smisurato il suo ego,che forse scrive per contare quanti commenti poi riceve?triste cosi',mi spiace ma le sue parole non meritano discussione visto che lei stesso dice xi non ricordarsi il film cui la protagonista e' paragonata la ruby,ne segue che il suo e' commento preconcetto e non di merito.

Artemioalfina

Dom, 19/05/2013 - 15:28

La cacca ed il cioccolato hanno lo stesso colore ma per capirne la differenza mica serve assaggiare...basta l'odore.

Ritratto di ersola

ersola

Dom, 19/05/2013 - 16:03

addirittura qui un tal lino1234 esalta il livello intellettuale dei berluscones.....manco totò sarebbe arrivato a tanto.

oizienoz

Dom, 19/05/2013 - 16:07

Macioce, a quando una visita oculustica?

oizienoz

Dom, 19/05/2013 - 16:27

Al massimo la beduina può fare la colf a casa della Hepburn.

precisino54

Dom, 19/05/2013 - 16:31

X -Agrippina Dom, 19/05/2013 - 15:23- sono spiacente ma ritengo proprio tu abbia toppato nell’analisi. Se avessi il problema di contare quanto commenti ricevo basterebbe stare a rimbeccare uno ad uno, ed invece sai bene che spesso i miei post sono logorroici e non contro qualcuno ma al più contro una posizione. Se mai parlando di ego il mio sta tutto nel volere dire la mia, senza volgarità ed offese. Il non parlare “de visu” non cambia minimamente il mio modo di relazionarmi, per qualcuno invece è il solo modo per poter esprimere le proprie posizioni. Nella questione ribadisco che si insiste col paragonare Audrey a Ruby, quando va paragonata Holly a Ruby. Avevo però messo a fuoco la sostanza delle parole di Macioce, che insistete tutti a non capire o peggio. Il punto dirimente è la morale non gli attori del film. Il fatto di non ricordare il film in cosa sposta la sostanza delle mie parole? Non a caso mi rifaccio al film di Visconti, a noi più vicino specie per chi ha vissuto o quasi quelle epoche. In una infinità di film viene posto il tema dello sfortunato di nascita che con i denti cerca disperatamente di risollevarsi, ma non si può certo sostituire l’attore con il personaggio per azzerare il discorso. Finisco dicendo che mi sembrava proprio strano, avendo detto lo stesso concetto con altro esempio, il non essere sommerso dai commenti “raffinati” di qualcuno. L’essere la Audrey stata a lungo ambasciatrice, credo, dell’Unicef azzera ogni dubbio residuo!

Chinablu

Mar, 21/05/2013 - 14:07

Tanto per cominciare, la Hepbrun INTERPRETAVA una prostituta. Sia signore, Macioce, suvvia. Sul resto non vale la pena spendere altro tempo.