Interni

"La tua faccia..:". Svastica e insulti contro la Schlein

Condanna bipartisan al vile gesto contro la leader dem. Meloni: "Gesto da condannare con assoluta fermezza". Dalle istituzioni, la solidarietà dei presidenti La Russa e Fontana

"La tua faccia..:". Svastica e insulti contro la Schlein

Una svastica tracciata su un muro e una scritta offensiva contro Elly Schlein. Le forze dell'ordine sono al lavoro per risalire agli autori dell'esecrabile gesto compiuto da ignoti a Viterbo. Su una parete in via delle Fortezze, nelle scorse, è apparso quell'inquietante messaggio (ora rimosso) rivolto alla nuova segretaria del Pd: "Schlein la tua faccia è già un macabro destino". E sopra, appunto, il disegno di una svastica. Un gesto che ha suscitato immediata indignazione e una ferma condanna da parte della politica. E ad esprimere la propria vicinanza alla deputata dem è stata in primis Giorgia Meloni.

La solidarietà del premier a Elly Schlein

In una nota diramata da palazzo Chigi, il premier ha usato parole inquivocabili per stigmatizzare quanto avvenuto a Viterbo. "Il Presidente del Consiglio, Giorgia Meloni, esprime solidarietà alla segretaria del Pd, Elly Schlein, vittima di un atto vergognoso e indegno. La scritta offensiva accompagnata dal disegno di una svastica su un muro nella città di Viterbo è un gesto da condannare con assoluta fermezza", si legge in un comunicato. E dalle istituzioni è arrivato anche un messaggio del presidente del Senato, Ignazio La Russa. "Condanno con forza quanto avvenuto a Viterbo. Sincera solidarietà e vicinanza al segretario del Partito democratico, Elly Schlein", ha dichiarato l'esponente di Fratelli d'Italia.

Il messaggio del presidente della Camera

"Esprimo la più ferma condanna per quanto avvenuto a Viterbo. Desidero rivolgere all'onorevole Elly Schlein la mia solidarietà e vicinanza. Auspico che i responsabili di questo gesto vengano individuati al più presto", ha invece affermato il presidente della Camera dei deputati, Lorenzo Fontana. In riferimento al recente episodio, anche il capogruppo di Fratelli d'Italia alla Camera dei deputati, Tommaso Foti, ha sottolineato "il totale sdegno e la più ferma condanna per la scritta antisemita apparsa a Viterbo contro il neo segretario del Partito democratico, Elly Schlein". "Certe vergognose intimidazioni non devono trovare spazio nella dialettica politica", ha detto.

L'impegno del governo contro l'antisemitismo

Da parte del governo, la presa di posizione non poteva che essere di "assoluta fermezza". Del resto, lo stesso premier nei mesi scorsi aveva sottolineato come il suo esecutivo fosse in prima linea nel contrasto all'antisemitismo. "Non è una sfida che abbiamo vinto, perché l'antisemitismo riemerge con altre facce e strumenti nuovi e diversi", aveva affermato.

La solidarietà di Pd e 5S

E la vicinanza alla Schlein è arrivata chiaramente anche dal centrosinistra, in particolare dall'ex deputato Pd Emanuele Fiano e dalla presidente dei senatori del Pd, Simona Malpezzi. "Le frasi violente apparse a Viterbo rivolte a Elly Schlein sono riprovevoli e disgustose. A lei va la nostra piena solidarietà, con l'auspicio che i responsabili vengano trovati al più presto e assicurati alla giustizia", ha comunicato invece il capigruppo M5S Barbara Floridia e Francesco Silvestri.

Commenti