Kabul, lite con la Casa Bianca Si dimette il comandante Nato

Il generale McChrystal era stato richiamato a Washington dopo un articolo del magazine Rolling stones in cui alcuni suoi collaboratori criticavano l’amministrazione Obama. Poi le dimissioni. Karzai lo aveva difeso: "E' il migliore"

Kabul, lite con la Casa Bianca 
Si dimette il comandante Nato

Washington -Alla fine il generale Stanley McChrystal, comandante delle forze Nato in Afghanistan, ha rassegnato le dimissioni. Il presidente Barack Obama ha detto di voler parlare entro poche ore con il comandante prima di prendere "una decisione finale" sul suo destino.

Richiamato a Washington Il generale era stato richiamato a Washington dopo un articolo sul magazine Rolling stones in cui alcuni suoi collaboratori hanno criticato l'amministrazione Obama. La decisione arriva il giorno dopo le scuse del generale: le critiche erano rivolte contro alcuni dei consulenti più vicini alla presidenza. Una portavoce dell’ambasciata americana a Kabul ha detto di essere a conoscenza degli articoli ma di non poter commentare.  Per la Casa Bianca nessuna opzione è esclusa nel caso McChrystal inclusa la rimozione del generale.

E' la seconda volta Quella con Rolling Stone è almeno la seconda gaffe per McChrystal ed è comunque la seconda volta che il generale americano viene convocato a Washington dopo aver parlato a ruota libera. In ottobre McChrystal era stato chiamato d’urgenza sull’Air Force One che aveva portato Obama a Copenaghen per la riunione sulle Olimpiadi: oggetto dell’incontro, un discorso all’Istituto di Studi Strategici di Londra in cui il generale aveva difeso la strategia dei massicci rinforzi in Afghanistan prendendo le distanze dalla riduzione degli obiettivi della guerra emersa alla Casa Bianca in un vertice a cui McChrystal aveva partecipato in teleconferenza. McChrystal e Obama avevano parlato per 25 minuti faccia a faccia. "Il presidente voleva avere l’opportunità di sentirlo di persona", aveva spiegato l’insolita convocazione il portavoce Robert Gibbs.

Rimproverato da Gates McChrystal era poi stato pubblicamente stigmatizzato dal capo del Pentagono Robert Gates: "È imperativo che quanti prendono parte al dibattito sulle strategie in Afghanistan lo facciano in totale franchezza ma anche in totale riservatezza".

Karzai lo aveva difeso: è il migliore "McChrystal è il miglior comandante che gli Stati Uniti abbiano mandato nei nove anni di presenza" della Coalizione internazionale in Afghanistan. Ne è convinto il presidente afghano Hamid Karzai. In una dichiarazione alla stampa il portavoce Waheed Omar ha aggiunto che "il presidente appoggia in modo convinto McChrystal e la sua strategia in Afghanistan, ritenendo che sia la migliore individuata finora per questo conflitto".

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti