Kabul, ora Obama rilancia la battaglia ad al Qaida: la smantelleremo presto

Conferenza congiunta alla Casa Bianca con il presidente Karzai. Obama rilancia la guerra da al Qaida: "Le truppe alleate guidate dalle forze americane hanno cominciato a respingere l’avanzata dei ribelli"

Kabul, ora Obama rilancia 
la battaglia ad al Qaida: 
la smantelleremo presto

Kabul - "Riaffermiamo oggi insieme che smantelleremo e sconfiggeremo Al Qaida". Nella conferenza congiunta alla Casa Bianca con il presidente afghano, Hamid Karzai, il presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, torna a riaffermare l'intento degli Stati Uniti di contrastare e smantellare al Qaida in Afghanistan: "Le truppe alleate guidate dalle forze americane hanno cominciato a respingere l’avanzata dei ribelli".

Battaglia violenta ad al Qaida "Abbiamo visto - ha detto Obama - come Al Qaeda e suoi alleati estremisti continuano a complottare al confine tra Afghanistan e Pakistan e come un’insorgenza dei talibani significa un nuovo rifugio sicuro per Al Qaeda". Quindi, ha aggiunto il presidente Usa, "abbiamo deciso oggi di riaffermare i nostri obiettivi comuni di sconfiggere Al Qaeda e i suoi alleati in Afghanistan e Pakistan per prevenire la capacità del gruppo terroristico di minacciare l’America e i suoi alleati nel futuro". Obama ha anche lodato gli sforzi fatti da Karzai nel combattere la corruzione nel Paese anche se, ha aggiunto "molto di più" deve essere fatto.

Misure per proteggere i civili Gli Stati Uniti stanno prendendo "misure straordinarie" per evitare vittime civili durante le operazioni militari in Afghanistan. Obama ha sottolineato che le relazioni degli Stati Uniti con l’Afghanistan "sono basate su rispetto e interesse reciproco, nonostante le differenze". Gli Stati Uniti appoggiano, comunque, gli sforzi del governo di Kabul di accogliere tutte quelle persone che hanno abbandonato le organizzazioni talebane e hanno modificato radicalmente la loro vita.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti