«L'orologio deve raccontare una storia, dare emozioni»

La protagonista di «Shakespeare in Love» ha scelto di rappresentare un brand impegnato nel sociale

Roberto Fresi

Afferma Gwyneth Paltrow, attrice, Premio Oscar nel 1998 per «Shakespeare in Love»: «L'orologio è la mia ancora. Mi sento sempre ben ancorata a terra quando ne indosso uno. La sua presenza serve a ricordare che il tempo scorre e che dovremmo dare sempre il massimo in tutto. Ho la sensazione che non ci sia mai abbastanza tempo per fare quello che si deve fare nell'arco di una giornata. Il tempo trascorso con i miei figli è senz'altro quello meglio speso, quindi faccio in modo di mantenere la stessa routine ogni giorno della settimana per non perdere mai il mio tempo con loro».

Nata a Los Angeles nel 1972, figlia d'arte, la Paltrow, oltre ad essere anche un'eccellente cantante, dal 2008 ha diversificato la sua attività, con il lancio del blog Goop, focalizzato sui temi della salute, del benessere e del cibo sano e ha scritto diversi testi sull'arte culinaria. Recentemente apparsa nella saga cinematografica di «Iron Man», Gwyneth, da tempo coinvolta in attività di charity, ha incontrato sulla sua strada la Maison ginevrina Frédérique Constant, impegnata nel solidale da più di dieci anni, a sostegno di organizzazioni che si interessano di disturbi cardiaci e tutelano donne e bambini. La sintonia è stata immediata: «Questo marchio è straordinario, siamo sulla stessa lunghezza d'onda e condividiamo la stessa passione: quella per le opere benefiche, per la gioia nel restituire quello che ci è stato donato. Lavorare con un'azienda con un sistema di valori tanto forte è davvero un'esperienza incredibile». E, così, a partire dallo scorso marzo, Gwyneth Paltrow è la nuova testimonial per le iniziative di beneficenza di Frédérique Constant. Una collaborazione cominciata subito con una campagna mirata, fotografata dall'inglese Tom Munro, uno dei più rinomati professionisti nel campo della moda, formatosi sotto la guida del «mito» Steven Meisel, e centrata sui nuovi modelli automatici della collezione Classics Delight. La formula, ormai collaudata, dalla Maison di Plan-Les-Ouates, è quella di donare 50 dollari del prezzo di vendita degli orologi suindicati (lo stesso discorso è esteso agli esemplari della linea Ladies Automatic), a sostegno di progetti meritevoli e, nel caso specifico, la campagna con protagonista la Paltrow supporterà l'associazione DonorsChoose, operativa da più di 15 anni per consentire l'istruzione ai bambini più disagiati. Le ultime due varianti Delight citate, da 33 mm, in acciaio e in acciaio placcato oro rosa su lunetta, bracciale e corona oignon, prevedono un quadrante argenté lavorato Clous de Paris al centro e in madreperla sulla fascia degli indici serigrafati a numeri romani e percorsi dal sfere a gladio brunite. Conclude Gwyneth: «Stiamo diventando sempre più consapevoli e, da consumatori, vogliamo dare un valore all'oggetto che stiamo comprando. Chi fa un acquisto desidera inserire il prodotto in un contesto e quando c'è una storia da raccontare c'è un altro valore aggiunto». È «live your passion», l'invito di Frédérique Constant.

Commenti