Mano morta in aereo è violenza sessuale Condannato a 18 mesi un 39enne

Con la scusa del giornale aperto un milanese in viaggio da Madrid a Orio al Serio per tre volte tocca il seno di una passeggera spagnola. Che una volta atterrati lo denuncia: condannato a 18 mesi

Bergamo - Quello della "mano morta" in autobus o in metrò è un malcostume purtroppo diffuso. Ma la mano morta in aereo non si era ancora vista. Ci ha provato un 39enne milanese abitante a Madrid con una tencnica arguta e pretestuosa.

Con il giornale L’episodio è accaduto su un aereo della Ryanair decollato dalla capitale spagnola e atterrato a Orio al Serio. Secondo l’accusa l’uomo avrebbe toccato per tre volte il seno a una vicina di posto, una 35enne spagnola abitante a Milano, inventandosi un’originale manovra: apriva il giornale e fingeva di sconfinare fino al petto della donna.

Denunciato Quest’ultima s’è lamentata, più volte chiedendogli di smettere e invitandolo a cambiare posto. Ma niente, l'uomo ha continuato inperterrito ad importunarla. Finchè la donna si è lamentata con una hostess, che l’ha fatta accomodare nei sedili riservati all’equipaggio. Una volta giunta a Orio, la spagnola ha denunciato il milanese, che per parte sua ha respinto le accuse. È stato comunque accusato di volenza sessuale e processato al tribunale di Bergamo. Il pm ha chiesto 16 mesi e 20 giorni, il Gup ha deciso per 18 mesi con la condizionale.