Ecco lo sfregio a Montanelli: se ne vantano pure in un video

Unitamente al post di rivendicazione su Facebook, è stato caricato il video dell'"impresa" dei giovani ribelli universitari. Ma il loro coraggio si ferma qui, dato che non sono stati fatti nomi nè pubblicate foto del volto dei responsabili

Gli autori dell'opera di sfregio e di vandalismo ai danni della statua dedicata a Indro Montanelli nei giardini pubblici di via Palestro a Milano si sono finalmente rivelati, pur nascondendosi dietro delle felpe con cappuccio per non mostrare il loro volto e non presentandosi con nome e cognome, come sarebbe invece lecito attendersi da chi compie un gesto simbolico e dovrebbe essere preparato ad affrontarne le conseguenze.

"'Gli italiani non imparano niente dalla Storia, anche perché non la sanno'. Queste sono le parole spocchiose del “più grande giornalista italiano” Indro Montanelli", esordisce sulla propria pagina Facebook il gruppo Laboratorio universitario metropolitano (Lume).

"Crediamo di aver dimostrato - al contrario - di conoscerla molto bene. Siamo convinti che, senza una giusta revisione critica, la storia non possa definirsi tale. Essa va intesa come materia viva, soggetta a cambiamenti, e non possiamo fingere di non sapere che le statue che ne celebrano i protagonisti hanno una funzione sociale collettiva, perché occupano lo spazio pubblico rappresentando ciò che una classe dirigente decide di celebrare della propria storia".

Queste parole, incipit del post con cui si rivendica il gesto compiuto nella notte di sabato alla statua di Montanelli, sono accompagnate anche dal video che testimonia lo sfregio messo in atto da alcuni giovani "disobbedienti" giunti ai giardini di via Palestro in bicicletta.

"In un momento globale così importante - che da ogni parte del mondo ci vede capaci di infrangere barriere e abbattere idoli di un mondo che non deve più esistere - crediamo che figure come quella di Indro Montanelli siano dannose per l’immaginario di tuttx. Un colonialista che ha fatto dello schiavismo una parte importante della sua attività politica non può e non deve essere celebrato in pubblica piazza. In una città come Milano, medaglia d’oro alla Resistenza, la statua di Indro Montanelli è una contraddizione che non possiamo più accettare".

Un intervento che nel suo contenuto ricorda molto da vicino quello dei Sentinelli, i primi a chiedere la rimozione della statua e dell'intitolazione dei giardini, e che in una nota ufficiale di oggi avevano tuttavia preso le distanze dal gesto.

"Il giornalista, oltre ad aver portato avanti una strenua campagna di apologia del fascismo, si arruolò volontariamente durante la campagna etiope, una campagna colonialista e schiavista", si legge ancora nel comunicato. "Qui comprò una “faccetta nera” di nome Destà, una ragazza etiope di soli 12 anni, che usò senza ripensamenti come un vero e proprio giocattolo sessuale. Chiediamo, ad alta voce e con convinzione, l’abbattimento della statua a suo nome. Non possiamo accettare che vengano venerati come esempi da imitare personaggi che hanno fatto dello schiavismo, del colonialismo, della misoginia, del fascismo e del razzismo una mentalità con ben pochi ripensamenti. Con questo gesto", dicono in conclusione, "vogliamo inoltre ricordare che, come ci hanno insegnato e continuano a insegnarci movimenti globali come Non Una Di Meno e Black Lives Matter, tutte le lotte sono la stessa lotta, in un meccanismo intersezionale di trasformazione del presente e del futuro. Se il mondo che vogliamo tarda ad arrivare, lo cambieremo. Mai più schiavismo. Mai più sessismo. Mai più razzismo".

La statua è stata oggi coperta e recintata per evitare nuovi assalti. Alla sua base sono comparsi fiori e bigliettini in omaggio al giornalista e contro i vandali che lo hanno insultato.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

DRAGONI

Dom, 14/06/2020 - 17:07

SONO I BARBARI ODIERNI!!

Klotz1960

Dom, 14/06/2020 - 17:08

Montanelli e' stato un liberale di destra. Questi sono malati di mente marxisti.

Gianca59

Dom, 14/06/2020 - 17:12

Collettivi fancazzisti ignoranti, altro che studenteschi

roberto zanella

Dom, 14/06/2020 - 17:13

Una manica di imbecilli nati dai genitori del PCI...sono da rieducare con delle legnate democratiche sulle natiche....

d'annunzianof

Dom, 14/06/2020 - 17:17

microcefali del sei politico del pensiero unico

Giorgio Colomba

Dom, 14/06/2020 - 17:18

Per essere 'Lume', hanno poca luce in zucca. Parte il conto alla rovescia del tempo occorrente affinché una toga emani un provvedimento giudiziario nei confronti di questi minus habens.

ghorio

Dom, 14/06/2020 - 17:23

Ma questi componenti di collettivi studenteschi vanno a scuola? Dal loro comportamento c'è da dubitare molto.

agosvac

Dom, 14/06/2020 - 17:25

"collettivi studenteschi" è una contraddizione in termini: questi ragazzi non hanno mai studiato in vita loro.

ziobeppe1951

Dom, 14/06/2020 - 17:26

I conigli rossi operano in branco...presi singolarmente diventano agnellini e piangono se gli fai la bua

Cleverclog

Dom, 14/06/2020 - 17:29

CATTOCOMU #TI E GRILLINI SONO LA ROVINA DELL'ITALIA E DEGLI ITALIANI ONESTI, FANNO FINTA DI ESSERE BUONISTI MA SONO LA PEGGIORE RAZZA CHE ESISTE AL MONDO, IPOCRITI E BUGIARDI AL QUADRATO INCREDIBILI PALLONARI. ITALIANSFIRTS

florio

Dom, 14/06/2020 - 17:42

E' la storia dei loro nonni e genitori, scagliano il sasso nascondono la mano. Figli di un dio minore il male è nelle loro teste bacate. L'ho sempre detto che l'ideologia rossa ha fatto più danni di un tornado.

Sempreverde

Dom, 14/06/2020 - 17:42

Oggi pattuglie ovunque di vigli urbani a caccia di ragazzini col gelato. Mandateli a prendere i teppisti! Smidollati.

maxfan74

Dom, 14/06/2020 - 17:45

Facile prendersela con una statua, il loro coraggio di limita a questo, un po' di vernice, un cappuccio e tanta tanta ignoranza e maleducazione. Meglio non avere figli se devono venire su in questo modo.

Ritratto di illuso

illuso

Dom, 14/06/2020 - 17:48

Per loro vale il motto...:coraggio scappiamo.

Ritratto di Anna 17

Anna 17

Dom, 14/06/2020 - 17:51

Fossi un dirigente del PCI-PD farei subito un bel comunicato con cui prenderei distanze chilometriche da questi imbecilli. Non l'ho visto ne sentito. Squallidi.

Ritratto di PollaroliTarcisio

PollaroliTarcisio

Dom, 14/06/2020 - 17:55

Aggiungerei soltanto, alla fine del comunicato, "Mai più imbecilli". E quindi mai più gente come voi.

rr1veneto

Dom, 14/06/2020 - 17:57

Fascisti Rossi !!!!

filder

Dom, 14/06/2020 - 17:58

Tirano i sassi e poi nascondono la mano, solo i vigliacchi che se la fanno sotto dopo aver fatto quello che loro ritengono un atto valoroso di giustizia, nascondono il volto per non essere riconosciuti

Ritratto di serramana1964

serramana1964

Dom, 14/06/2020 - 17:58

.....i conigli hanno più coraggio, che pena

patrizia52

Dom, 14/06/2020 - 17:59

Chiediamo agli stessi perché non reagiscono di fronte alla diffusione della pratica delle mutilazioni genitali femminili (sempre più in Europa), rispetto per 'la tradizione'?

fedeverità

Lun, 15/06/2020 - 10:04

Sempre coperti,sempre nascosti....come delle zecche!!!

MARIOMEN59

Lun, 15/06/2020 - 10:10

Talmente " orgogliosi " della loro impresa che non hanno nemmeno il coraggio di farsi vedere in volto … del resto da sempre i comunisti dopo le loro bravate si guardano bene dal rivelare la loro identità !!!!!

MARIOMEN59

Lun, 15/06/2020 - 10:11

Ma sono gli stessi che poi alle manifestazioni inneggiano agl'amici islamici che sposano le bambine di 9 anni e lapidano le donne ???

dredd

Lun, 15/06/2020 - 10:14

Ovviamente sempre nascosti i codardi. Fatevi vedere in faccia se avete il coraggio delle vostre azioni, barboni.

Ritratto di pendra

pendra

Lun, 15/06/2020 - 10:15

Qualcuno dovrè rendere conto ai Sinistrati di qualsiasi schieramento politico del clima di odio e di Intolleranza civile e sociale che stanno seminando nel Paese. Dopotutto certi Movimenti ben localizzati e localizzabili in una certo orientamento politico hanno da sempre utilizzato la violenza èer l'affermazione delle proprie malsane idee. I compagni che sbagliavano che seminavano sangue e morti per le stade li hanno partoriti LORO. Fermatevi prima che sia tardi........

aldoroma

Lun, 15/06/2020 - 10:15

Vigliacchi

Ritratto di HARIES

HARIES

Lun, 15/06/2020 - 13:51

Abbiamo la Polizia Scientifica più sofisticata al mondo. Abbiamo una Digos che se vuole si infiltra dappertutto. Abbiamo video ed audio a sufficienza per identificare chiunque (senza 5G). Quindi che intervenga la magistratura per dare risposta immediata al cittadino onesto e corretto, ma soprattutto che il giudice dimostri che la legge deve essere rispettata e che i vandali devono essere portati a zappare in Siberia. Suggerisco alla procura di dare una bella strigliata a quei social che diffondo i video di questi manigoldi, comunque vengano visualizzati o interpretati. La censura alle persone che diffondono esaltazione degli episodi di odio deve essere un must!