Linate, il viaggio inizia dalla Feltrinelli

Inaugurata la nuova libreria che completa la Piazza commerciale. Alberto Rivolta: "Uno spazio innovativo che riempie il tempo dell’attesa prima della partenza anticipando la visione dell’arrivo". Armando Brunini: "L’ultimo tassello della nuova Linate coincide con una ripresa che si avvicina ai livelli di traffico pre pandemia”

Linate, il viaggio inizia dalla Feltrinelli

È stata un’inaugurazione speciale, quella del nuovo spazio laFeltrinelli a Milano Linate, il più grande presente in un aeroporto perché segna anche il completamento della nuova Piazza Commerciale del city airport gestito da Sea. E segna anche il secondo investimento da parte della casa editrice milanese che il gennaio scorso ha aperto lo spazio dedicato ai libri e alla lettura a Malpensa.

Così, in collaborazione con Dufry, leader mondiale nel settore duty and duty paid, Librerie Feltrinelli accompagna la ripartenza della mobilità internazionale ampliando la propria presenza negli aeroporti di Milano con questi nuovi 300 metri quadrati di store nell’area imbarchi. Una proposta culturale di oltre 10.000 titoli che spaziano dalla narrativa alla letteratura per bambini e ragazzi ai libri legati al viaggio, a cui si aggiunge una selezione di titoli a sorpresa che incrociano le destinazioni dei voli in partenza con le letture suggerite dai librai laFeltrinelli.
Un invito a iniziare il viaggio in aero prima del decollo per una sosta e non solo un acquisto veloce, per scegliere il libro “giusto” quello che ispira di più, come ha sottolineato la scrittrice Lorenza Gentile - il suo ultimo libro è Le piccole libertà (Feltrinelli) - ricordando una frase di Sant’Agostino “…il mondo è come libro e chi non viaggia ne conosce solo una pagina...” e le sue prime esperienze di viaggio che poi l’hanno portata a diventare scrittrice a Parigi, con una notazione su viaggio e lettura perché “ogni viaggio ha il proprio libro” e quelli comprati in aeroporto, in un momento di passaggio, hanno sempre un valore particolare.

Armando Brunini, Alberto Rivolta e Roberta Gentile

“Librerie Feltrinelli da sempre cura il design delle proprie librerie per renderle adatte ai differenti contesti che le accolgono, seguendo le esigenze dei lettori. In particolare, per quelli in viaggio abbiamo pensato a una libreria che riempisse il tempo dell’attesa prima della partenza anticipando la visione dell’arrivo: verde naturale, un reparto a misura di bambini e una selezione di letture d’ispirazione per godere da subito dell’emozione del viaggio - ha spiegato Alberto Rivolta, amministratore delegato di Librerie Feltrinelli.
“Un grande spazio che riconferma la volontà di presidiare il settore travel e turismo, come testimonia la nostra presenza in alcuni dei maggiori luoghi di transito di sud, centro e nord Italia: dagli aeroporti di Olbia e ora Milano Linate e Malpensa - che sta ottenendo risultati superiori alle attese -, alle stazioni di Milano Garibaldi, Milano Centrale, Napoli Capodichino, Napoli Centrale, Torino Porta Nuova e Firenze Santa Maria Novella”.

“L’apertura dello store laFeltrienlli completa l’offerta commerciale della nuova piazza nell’area imbarchi di Linate, che grazie anche a una selezione di brand del lusso punta a soddisfare le esigenze dei passeggeri del nostro city airport, rendendo così migliore la travel experience di chi viaggia anche con una connotazione molto milanese dell’area commerciale, riconoscibile e apprezzata”, ha sottolineato Armando Brunini, amministratore delegato di Sea -. Siamo contenti che l’ultimo tassello della nuova Linate coincida con una ripresa che si avvicina ai livelli di traffico pre pandemia”.

"Stiamo assistendo a un rimbalzo importante al di sopra delle aspettative. Questo inverno siamo partiti con una riduzione del 50% del traffico rispetto alla fase pre Covid. Da aprile c'è stata una rincorsa: abbiamo chiuso maggio con -13% rispetto al 2019. I primi giorni di giugno sono andati ancora meglio: -9% grazie al Salone del Mobile e al ponte. La programmazione estiva nel complesso è buona e ci aspettiamo un traffico tra 85-90% del pre covid - ha aggiunto l’ad di Sea -. Non è esattamente lo stesso della fase pre covid: ci sono più voli domestici e meno intercontinentali, pur con segnali di recupero che per noi sono importantissimi soprattutto per Malpensa. La previsione per l'estate è di arrivare attorno ai 18 milioni di passeggeri. È però una previsione, non conoscendo il tasso di riempimento 6 mesi fa l'ipotesi era che saremmo tornati a livelli pre covid nel 2024. Quest'anno è andato più forte del previsto - ha spiegato ancora brunini -e mi augurerei anche un'anticipazione. C'è però una volatilità estrema e quindi aspetterei l'autunno per capire se questa tendenza al ritorno si consoliderà o se ci saranno elementi sanitari, geopolitici o economici che possano raffreddare questa ripresa”.

La nuova Piazza Commerciale con i suoi circa 8 mila metri quadri offre ai passeggeri una scelta commerciale di alto livello,. La Galleria completamente rinnovata nel design e realizzata in uno spazio a doppia altezza sovrastato da una “vela” di grande effetto luminoso, ospita brand luxury come Fratelli Rossetti, Emporio Armani, Dolce & Gabbana, Ferragamo, Zegna, oltre a Borsalino e Damiani-Rocca. Per il food&beverage si è puntato su nuovi format modulati per accogliere tutte le esigenze dei viaggiatori, in particolare tra le aperture più recenti non si può non citare Temakinho, la prima in un aeroporto e altre ne sono previste, come ha ricordato Luigi Battuello, direttore commerciale non aviation di Sea.

A caratterizzare il progetto di restyling di Linate sono stati design, tecnologia e sostenibilità, elementi che hanno dato all’aeroporto una nuova immagine architettonica e funzionale in linea con la città di Milano. Tra le tante novità introdotte a Linate, la più apprezzata dai passeggeri è stata l’installazione delle nuove macchine xray ai controlli di sicurezza che, grazie alla tecnologia Tac, permettono di effettuare i controlli senza la necessità di separare dal bagaglio a mano gli apparati elettronici e i liquidi, migliorando ulteriormente l’esperienza di viaggio che diventa così sempre più smart e touchless. Milano Linate è il primo aeroporto in Italia a dotarsi di questa nuova tecnologia e il primo in Europa ad effettuare la totalità dei controlli dei bagagli a mano con queste macchine di ultima generazione.

Commenti