Milano, muoiono per covid e la casa viene occupata

L’Assessore Bolognini assicura che l’alloggio verrà sgomberato presto. Gli abusivi verranno puniti

Milano, muoiono per covid e la casa viene occupata

Nella periferia sud est di Milano un italiano e una marocchina hanno occupato abusivamente l’alloggio di una coppia morta per coronavirus. Come riportato dal quotidiano Libero, il marito è mancato un mese fa, la moglie è invece morta da qualche giorno, dopo che era stata ricoverata perché affetta da covid-19. Casa libera e gente senza scrupoli pronta a fare i suoi comodi. In due hanno infatti deciso di occupare abusivamente l’alloggio Aler ormai disabitato, sito in via dei Cinquecento al civico 12, nei pressi di piazzale Corvetto, a Milano.

Stefano Bolognini, l’assessore alla Casa della Regione Lombardia, ha fatto sapere che ha avuto rassicurazioni da parte del prefetto riguardo allo sgombero dell’appartamento in tempi brevissimi. Non è la prima volta che alcuni soggetti approfittano dell’emergenza coronavirus per poter trarne alcuni vantaggi personali, ma la musica sta cambiando, ha assicurato Bolognini. In diverse occasioni le forze dell’ordine sono dovute intervenire proprio per sventare tentativi di occupazione di alloggi rimasti vuoti perché i legittimi inquilini erano stati ricoverati in ospedale per complicazioni. Fino a questo momento erano sempre riusciti a bloccare le iniziative sul nascere.

Gli abusivi verranno puniti

"Voglio tranquillizzare chi in questi giorni lancia proclami privi di fondamento sul tema delle case popolari. Approfittare della situazione è una cosa inaccettabile e farlo nei confronti di persone malate è, se possibile, ancora più squallida. Dopo avere salutato con favore il rafforzamento delle attività di pattuglia dei quartieri periferici da parte delle forze dell'ordine e della polizia locale, per cui ringrazio il prefetto di Milano, posso assicurare che gli occupanti abusivi di queste settimane non rimarranno impuniti” ha sottolineato l’assessore. Nessuno sconto quindi a chi ha approfittato della situazione in modo meschino. Quando sarà terminato il periodo di Lockdown i trasgressori verranno buttati fuori dalle case che hanno occupato abusivamente. L’operazione non riguarderà solo i quartieri della periferia sud-est di Milano ma tutta la città.

I delinquenti approfittano dell'emergenza

Anche Riccardo De Corato, assessore lombardo alla Sicurezza, ha rincarato la dose evidenziando come l’emergenza Covid non arresti i criminali. Ha poi aggiunto: “Ringrazio il prefetto Renato Saccone e le forze dell’ordine per l’intenso lavoro in questo periodo particolarmente delicato. Chiedo di continuare a lavorare in questa direzione, intervenendo con determinazione. C' è chi aspetta, quasi dietro l' angolo, il ricovero nelle strutture sanitarie dei legittimi proprietari per compiere questo reato ripugnante”. L’Aler ha reso noto che sono stati occupati alloggi tra viale Romagna, via Giambellino, via degli Etruschi, in via Famagosta, via Voltri, via dei Panigarola e via Abbiati. Gli appartamenti che erano abitati da persone ricoverate sono stati al momento sgomberati.

Segui già la pagina di Milano de ilGiornale.it?

Commenti