Patto tra Forza Italia e Lega «Uniti per riprendere Milano»

Accordo pronto per le comunali, poi la sfida a Palazzo Chigi Giorgia Meloni: «Sì all'intesa anti-Renzi, ma niente alchimie»

Il patto c'è e ha tutta l'aria di essere solido. Il fatto che manchi il nome del candidato sindaco, poi, ne accentua il significato politico. Forza Italia e Lega sono pronte a rinnovare l'alleanza che ha retto per 20 anni il centrodestra italiano. Partendo da Milano per arrivare al governo del Paese. Dopo qualche tira e molla, il leader leghista Matteo Salvini ha definitivamente aperto a un'alleanza complessiva. L'apertura è stata ovviamente declinata come un viatico per l'accordo su Palazzo Marino. «Rifacciamo il centrodestra con l'alleanza Lega-Forza Italia - ha commentato Mariastella Gelmini, coordinatrice regionale azzurra - per dare una alternativa al Paese». Ncd avverte: «Con pari dignità ci siamo, altrimenti si candida Maurizio Lupi». Il «Giornale» intervistato la leader di Fratelli d'Italia Giorgia Meloni, che dice: «Tutto ciò che può aiutarci a mandare a casa questo governo incapace e servo dei poteri forti lo giudico positivamente. Però credo anche che le scelte non si possano fare nel chiuso di un palazzo, e per questo abbiamo posto il tema delle primarie, che non deve essere un tabù».

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti