Progetto di Doninelli: ventidue serate coi "Promessi Sposi"

La lettura dei Promessi Sposi di Alessandro Manzoni

Progetto di Doninelli: ventidue serate coi "Promessi Sposi"

«Si comincia sempre dalla bellezza». È il richiamo del primo appuntamento con la lettura dei Promessi Sposi di Alessandro Manzoni, a cura di Luca Doninelli, al Centro culturale. Il titolo è «Quel ramo», con le voci narranti Erasmo Figini e Fabio Zulli dedite al primo capitolo, giovedì 9 novembre alle 18,30 allo Spazio Banterle di largo Corsia dei Servi. Il progetto, rivolto a tutta la città, andrà avanti per ventidue appuntamenti, il giovedì alle 18,30, e «vuole riproporre lo sguardo alla storia con gli occhi degli umili».

I Promessi Sposi, spiegano gli organizzatori, sono la storia sviluppata e guardata con questi occhi, un avvenimento continuo di libertà, e «in quel guardare si gioca il futuro della società tutta». Secondo capitolo il 23 novembre, «Che vuoi che io faccia del suo latinorum?», dedicato a I senza-potere, con Alessandro Banfi e Matteo Bonanni. A seguire Giacomo Poretti, Claudio Burgio, Stefano Boeri, Adolfo Ceretti, Ferruccio De Bortoli, Filippo Del Corno, Gioele Dix, Mina Gregori, Armando Besio, Ermanno Paccagnini, Marina Terragni, Roberto Vecchioni, Eugenio Borgna ed altri ancora. L'ingresso costa due euro, per gli Amici CMC un euro.

Commenti